Seguici su

Cerca nel sito

Spiagge libere: il Psi e il Pd chiedono trasparenza e rispetto della legalità

Psi - Pd: "per l'incapacità dell'Amministrazione comunale sono sempre i cittadini a doverne pagare le conseguenze"

Più informazioni su

Il faro on line – “Si e’ appena aperta la stagione turistica 2015 e ad Ardea, come se non bastasse quella gia’ esistente, l’amministrazione Di Fiori genera ulteriore confusione pubblicando un bando per l’assegnazione di 20 tratti di spiaggia libera del nostro litorale, pieno di errori, probabilmente in contrasto con la normativa vigente e soprattutto adottando procedure per nulla trasparenti” – questo e’ il commento dei rappresentanti politici locali di Psi e Pd a seguito dell’ennesimo pasticcio amministrativo prodotto dalla giunta comunale Rutula.

“Proprio perché abbiamo deciso di vederci chiaro sulla vicenda – continua il comunicato – il 29 Maggio u.s. la consigliera comunale Capraro ha protocollato una richiesta di accesso agli atti agli uffici comunali di V. Garibaldi, rimasta tuttora senza riscontro. La corsa ai ripari del dirigente comunale responsabile, che si è visto costretto alla riapertura dei termini (scaduti lo scorso 8 Giugno) per la presentazione delle domande di autorizzazione, non fa altro che aumentare i nostri dubbi.
E’ nell’interesse degli operatori del settore turistico/ricettivo intenzionati ad investire nel nostro territorio e dei cittadini che dovranno fruire delle spiagge, se pretendiamo che vengano rispettati le leggi i regolamenti vigenti in materia e venga applicata la necessaria trasparenza amministrativa per il rilascio delle autorizzazioni”.

Se quanto da noi auspicato non accadesse – concludono le segreterie politiche Psi e Pd di Ardea – si potrebbe verificare che subito dopo le assegnazioni, eventuali ricorsi o contestazioni di sorta potrebbero produrre l’annullamento del bando e gli eventuali assegnatari degli arenili (dopo aver speso soldi per dotarsi delle attrezzature necessarie a svolgere i servizi) si ritroverebbero ingiustamente penalizzati economicamente.
E’ ingiusto che a causa delle incapacità dell’amministrazione comunale siano sempre i cittadini a doverne pagare le conseguenze.
Sindaco quand’è che decidi di liberare Ardea, che insieme alla tua maggioranza politica, tieni in ostaggio?” 

Più informazioni su