Seguici su

Cerca nel sito

Agostini (Pd): “Rigenerare il Partito rottamando le correnti”

Il Consigliere: "Ripartire da una classe dirigente motivata e pulita"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Bene ha fatto il presidente Zingaretti a rimettere in fila quanto di buono e’ tato fatto in questi due anni nella riorganizzazione della macchina amministrativa regionale, anche in chiave anti-corruzione, e nel risanamento finanziario. Anche la prospettiva di un’uscita imminente dal commissariamento della sanita’ e’ il traguardo verso il quale si sono concentrati gli sforzi dell’amministrazione e di tutta la comunita’ regionale. Pienamente condivisibile, inoltre, l’analisi del presidente sulla situazione all’interno del Pd.” Lo scrive in una nota Riccardo Agostini, consigliere regionale del Partito Democratico.

“Penso che sia necessaria – prosegue il consigliere – una radicale rigenerazione del Partito Democratico a Roma e nel Lazio, che deve partire dalla rottamazione delle correnti e di coloro che hanno perso di vista le istanze e le battaglie che hanno portato alla fondazione del Pd stesso. Il Pd di Roma e del Lazio deve ripartire da una classe dirigente motivata e pulita, costruita aprendo le porte ad associazioni e singoli, ai sindacati e al mondo del lavoro, della scuola, dell’università e dell’impresa, e facendo tornare tra i cittadini la voglia e la passione per la politica. 
Solo così il Pd può proseguire la tradizione della sinistra italiana e tornare ad essere forza motrice del cambiamento”.

“Basterebbe anche solo – conclude Agostini – dare il giusto riconoscimento agli iscritti e ai militanti, e in genere a tutti i cittadini, giovani e meno giovani, che in questi anni hanno tentato di portare il loro contributo di idee e di passioni all’interno del partito, ma sono stati mortificati da logiche e personaggi che avevano a cuore solo il mantenimento del potere costruito su un modello feudale.
Certo è che non è più questo il tempo di calorose pacche sulle spalle e gattopardesche operazioni di ritinteggiatura. “

Più informazioni su