Seguici su

Cerca nel sito

Guardia Costiera: invito alla prudenza

Vademecum del buon bagnante

Più informazioni su

Il Faro on line – La scorsa estate, numerosi sono stati gli incidenti a bagnanti, concentrati soprattutto in acque basse, che hanno visto sfortunati protagonisti soggetti di ogni fascia d’eta’. Episodi tutti riconducibili ad imprudenza o ad una scarsa valutazione del rischio. Una diversa valutazione delle condizioni meteomarine avverse, del pericolo per la balneazione, ovvero, delle personali condizioni fisiche, avrebbe contribuito a scongiurare tali tragici epiloghi. La gran parte degli incidenti si sono verificati a seguito di malori, che hanno colto i bagnanti poi deceduti. La stagione balneare 2015 registra il primo bagnante deceduto, nella prima mattinata di ieri, sul litorale di Fondi.

Tale incidente richiama, per la dinamica, i tragici episodi avvenuti nel 2014 ed impone un forte invito, soprattutto ad inizio di stagione balneare, alla necessaria osservanza delle buone regole per fare il bagno in sicurezza. La prudenza in mare, può consentire di trascorrere una serena giornata, evitando tragici incidenti, spesso facilmente prevedibili.

Questi i principali consigli per la sicurezza in mare dei bagnanti: dopo una lunga esposizione al sole entrare in acqua gradualmente; non fare il bagno se non si è in perfette condizioni fisiche; non sforzare il fisico anche se si è un buon nuotatore; lasciar trascorrere un congruo periodo di tempo dopo il pasto; evitare di allontanarsi oltre i gavitelli che delimitano la zona di sicurezza per la balneazione; bagnarsi esclusivamente in acque basse se non si è un buon nuotatore; prestare massima attenzione quando è esposta la bandiera rossa di pericolo per la balneazione.
Per ulteriori utili consigli per la sicurezza in mare, si invita a consultare il sito della Guardia Costiera.

Più informazioni su