Seguici su

Cerca nel sito

Sequestrata un’area di 300 mq dell’ex Pozzi Ginori 

Depositati 5 cumuli di rifiuti non pericolosi di 150 metri cubi ciascuno

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Nipaf del Comando Provinciale del Cfs di Latina ha posto sotto sequestro un sito industriale dismesso ex Pozzi Ginori interessato da messa in sicurezza e bonifica ambientale. Sul sito, di proprietà della società Sviluppo Immobiliare Latina, erano presenti cinque cumuli di 150 m³ ciascuno di rifiuti non pericolosi costituiti da terre di fonderia a granulometria fine prodotti da processi termici dell’ex ciclo produttivo, per un totale di 600 m³ di rifiuti.La porzione di area interessata dai rifiuti sequestrata è di circa mq. 300.

L’intervento è stato effettuato perché i rifiuti non pericolosi in questione non risultavano rispettare le disposizioni della normativa sui rifiuti – D. Lgs. N° 152 del 2006 – in relazione al deposito temporaneo effettuato nel luogo in cui gli stessi sono stati prodotti.Nel particolare dai certificati di analisi relativi ai campionamenti prelevati da ciascun cumulo ed inviati al Comune di Latina – Settore Ambiente  si accertava che la caratterizzazione dei rifiuti era stata eseguita in data 19.02.2014 e che pertanto risultava abbondantemente trascorso il termine di un anno del deposito temporaneo.I lavori di bonifica risultavano attualmente sospesi. Pertanto veniva denunciato all’autorità Giudiziaria l’amministratore unico della società proprietaria Sviluppo Immobiliare Latina srl per gestione illecita dei predetti rifiuti, nello specifico integrando il reato di discarica abusiva.

Più informazioni su