Seguici su

Cerca nel sito

Taxi, Anselmi: “Bene la risposta di Civita a Santori”

Anselmi: "Santori non ascolta. Questa è materia esclusivamente di competenza dei Comuni"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il consigliere regionale Santori ha chiesto un intervento della Regione in merito alla difformita’ delle tariffe dei taxi tra Roma e Fiumicino. Il consigliere ha lamentato il fatto che i tassisti di Fiumicino avessero tariffe piu’ alte e la possibilità di fare turni di 24 ore a fronte delle 7 ore dei tassisti romani. Bene ha fatto l’assessore alla Mobilità della Regione Lazio Michele Civita, che rispondendo all’interrogazione ha ricordato come questa fosse una materia esclusivamente di competenza dei Comuni. La Regione può semmai auspicare un accordo tra le Amministrazioni cittadine ma la situazione non viene regolata attraverso leggi regionali” – lo dichiara la vice sindaco Anna Maria Anselmi. 

“Occorre, in ogni caso, ricordare ciò che ho più volte spiegato: abbiamo pochissime licenze di taxi che, tra l’altro, possono operare esclusivamente sul territorio di Fiumicino – prosegue la Anselmi – L’applicazione di una tariffa più alta per andare a Roma avviene per il semplice motivo che il tassista di Fiumicino arrivando a Roma lascia il cliente ma non può prenderne altri per portarli a Fiumicino.
Mentre il tassista romano può andare e tornare carico, quello di Fiumicino no. Dato che ne avevamo la possibilità si è scelto poi di fare una turnazione h24 perché il territorio è vasto e le licenze solo 34″.

“Piuttosto sarebbero altre le riflessioni da fare – conclude il vice sindaco -. Ovvero che i taxi di Roma sono posizionati proprio agli arrivi dell’aeroporto di Fiumicino. Che i taxi di Roma hanno la possibilità di allontanarsi dagli arrivi entro mezz’ora e riprendere il proprio posto, quelli di Fiumicino no. Che i taxi di Roma  possono andare e tornare e lavorare in entrambi i Comuni mentre i nostri no. Su tutto questo ci sarebbe la possibilità di un’ampia e doverosa riflessione”.

Più informazioni su