Seguici su

Cerca nel sito

Al via il servizio telesoccorso per anziani e lo sportello antiusura

 L'assessore Iotti: "L'obiettivo è contrastare la povertà"

Più informazioni su

Il Faro on line – Nascerà a settembre lo sportello antiusura del Comune di Ardea. E’ quanto istituito con un atto di convenzione tra l’amministrazione e l’associazione Sos Impresa e che gestirà il servizio (a titolo gratuito per le casse dell’ente). L’atto e’ proposto dall’assessorato ai Servizi sociali. “Nel Lazio è stata stimata la quota di usura a 60 miliardi di euro e si verifica sotto diverse sfaccettature, anche attraverso l’anatocismo bancario – ha spiegato Antonio Mario Anile, dirigente nazionale Sos Impresa – Noi vogliamo portare le vittime a denunciarle e ottenere le tutele previste dalla legge 108 del 1990. Denunciare, ora, conviene perché chi entra nel tunnel dell’usura rovina la vita di se stessi, dei suoi familiari, delle imprese”.

“Ci sono varie professionalità che si mettono a disposizione per fronteggiare il fenomeno e per fare in modo che anche chi non percepisce la gravità del reato, per esempio perché vittima di ludopatia, possa rendersene conto. Ecco perché li aiuteremo nel percorso di denuncia, ma anche sotto il punto di vista psicologico e legale e monitoreremo il fenomeno, a partire dai compro oro, dagli atteggiamenti delle banche, dalle aperture e chiusure nei negozi, dai cambi di gestione”, ha spiegato Angelo Mancini, presidente dell’Associazione legali italiani.
“Le denunce saranno presentate in forma anonima – hanno sottolineato l’assessore alle Attività Produttive del Comune, Riccardo Iotti e il consigliere comunale Nazareno Sperandio – e lo sportello aiuterà le famiglie, gli imprenditori, a poter uscire dal sistema economico che li strozza”. Lo sportello antiusura, che sarà aperto a settembre, sarà in viale San Lorenzo 24, per due giorni a settimana. Per denunciare eventuali casi di usura, invece, è possibile chiamare il numero verde di Sos impresa 800.900767.

Parte ad Ardea il servizio di telesoccorso per anziani. L’iniziativa rientra in un progetto finanziato dalla Regione Lazio nell’ambito del contrasto della povertà. Ventisette anziani – soli e in condizioni di rischio socio-sanitario – potranno prenderne parte: avranno a casa un apparecchio che è collegato tutto il giorno a una Centrale operativa. L’iniziativa è realizzata dall’Associazione temporanea di scopo Volontari in rete che ha come capofila la Misericordia. Gli interessati che vogliono aderire al progetto – che durerà fino a fine anno – possono chiamare il numero 0687729139 o presentarsi all’ufficio servizi sociali del Comune di Ardea, che valuterà il grado di priorità per l’accesso. Per informazioni è possibile visitare il sito www.progettosossss.it. “Avviamo questo percorso virtuoso per sostenere gli anziani soli – ha spiegato l’assessore alle Politiche Sociali Riccardo Iotti – È il primo anno che facciamo questa iniziativa e speriamo, nel corso del tempo, di implementarla. È importante, soprattutto in estate, sostenere chi non ha una rete familiare a cui appoggiarsi”. 

Più informazioni su