Seguici su

Cerca nel sito

Premio letterario Internazionale Fondazione Portus 

Il tema dell'ambiente in prima serata

Più informazioni su

Il Faro on line – Paola Maraone e Paola La Rosa con “Straziami ma di tofu saziami”, per la sezione narrativa (Rizzoli), Lorenza Zambon con “Lezioni di giardinaggio planetario” (Ponte alle Grazie), per la sezione saggistica,  sono i vincitori della terza edizione del “Premio Letterario Fondazione Portus”, dedicato a libri  di recente pubblicazione che abbiano trattato temi inerenti l’ambiente, in tutte le sue più vaste accezioni quali la tutela del paesaggio, dell’acqua, della natura, la salvaguardia del territorio, dell’agricoltura, del mare, della flora, della fauna, della salute pubblica, la green economy, l’inquinamento, i rifiuti, l’ecomafia e cosi via. 

I vincitori sono stati selezionati da una giuria di qualità composta da professionisti e appassionati dell’Ambiente come Folco Quilici (Presidente), Stefano Ardito, Maria Grazia Capulli, Donatella Bianchi e Diego Zandel.Ventuno  le opere concorrenti presentate da diciotto case editrici, tra le maggiori italiane, che hanno concorso a questa edizione 2015  del Premio. La numerosa partecipazione conferma la riconosciuta importanza di questa iniziativa culturale, attraverso la quale la Fondazione intende sensibilizzare e  promuovere la letteratura e la lettura di testi  che trattano argomenti di grande valenza sociale e di attualità.Il Premio letterario, istituito dalla Fondazione Portus Onlus, è stato realizzato quest’anno grazie al contributo di Avvenia e al sostegno di Qc Terme Roma e Rpm Italia, Aziende che assicurano e sono impegnate da sempre a diffondere la cultura  dell’ambiente nello svolgimento delle proprie attività.

La Fondazione Portus Onlus, nata nel 2007 per volontà della Famiglia Sforza Cesarini,  ha come scopo quello di favorire e valorizzare la conoscenza, lo studio, il recupero, il restauro e la fruizione dei beni di interesse storico, artistico, archeologico, nonché promuovere iniziative culturali nell’ambito della salvaguardia dell’ambiente e del territorio. Il Premio, anche in questa edizione, ha ottenuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, della Regione Lazio, di Citta Metropolitana di Roma Capitale e del Comune di Fiumicino. La premiazione si è tenuta presso il sito naturalistico “Oasi di Porto”, a Fiumicino, che al suo interno conserva il porto esagonale di Traiano, creato nel II° secolo d.C. per volontà dell’imperatore, oggi una sorta di luogo incantato alle porte di Roma.  

Più informazioni su