Seguici su

Cerca nel sito

Svaligiato il reparto abbigliamento di uno dei più grandi e forniti supermercati

Quello della So.Di.For di via Laurentina tra il bivio di Caronti e quello della Nuova Florida

Più informazioni su

Il Faro on line – I malviventi hanno agito tra la mezza notte di sabato e le prime ore del mattino di domenica aprendosi una breccia nel muro che confina con il piazzale dell’attiguo marmista. Dal foro i malviventi in pochi minuti hanno svuotato buona parte del reparto abbigliamento asportando scarpe e vestiario di pregio, vestiario in prevalenza della moda estiva della Chicco con l’asporto di oltre duecento paia di scarpe lasciando in loco soltanto le scatole vuote, altrettanto dicasi per il vestiario che dopo aver svuotato i contenitori che contenevano delle coperte li hanno adoperati per infilarci il vestiario lasciando vuoti gli scaffali.

Gli stessi sono stati di nuovo subito riempiti. La scoperta è avvenuta alle sei del mattino quando il proprietario Mario Paciotti, si è recato come sempre ad aprire bottega scoprendo l’amara sorpresa. Sul posto proveniente da Anzio rapidamente con i tempi tecnici sono giunti i carabinieri della radiomobile al comando del magg. Ugo Florccher comandante la compagnia carabinieri di Anzio che ha dato da subito inizio alle indagini. Il titolare si è invece recato presso la locale tenenza per sporgere denuncia presentato anche un primo inventario di quanto asportato dai malviventi. Ardea resta ancora un paese ad alto rischio criminalità, in queste ultime settimane nel territorio delle due caserme dei carabinieri numerosi sono stati i furti  dei quali i cittadini si chiedono quanti eventuali responsabili sono stati assicurati alla giustizia.

Purtroppo prima del colpo alla So.Di.For, sono diversi i locali svaligiati, dai bar ad altri supermercati  con asporto addirittura della cassa continua, svuota locali di telefonia,  bar con asporto delle macchinette mangiasoldi, purtroppo il morale delle persone non è alto. Perdono sempre più fiducia nelle istituzioni.
Va detto che le locali forze di polizia, già stressate nell’intero periodo dell’anno, oggi sono aggravate dal periodo estivo dove la popolazione soltanto ad Ardea passa da i cinquantamila residenti fissi alle oltre centocinquantamila presenze.

Del resto lo ha già detto più volte il sindaco Di Fiori anche al Prefetto che non è facile avere un controllo capillare, se si considera la situazione scandalosa delle strade, la mancanza di illuminazione ma soprattutto senza il minimo aiuto della polizia municipale che sono circa una trentina di unità comandante compreso, quando dovrebbero essere oltre centotrenta. Che La situazione è tragica ed allarmante lo dimostrano le varie fiaccolate e cortei che organizzano i comitati di quartiere, gente sfiduciata per i tanti reati come gli incendi perpetrati agli uffici comunali, ai beni di politici e giornalisti che dopo oltre tre anni sono ancora senza i responsabili.

Luigi Centore 

Più informazioni su