Seguici su

Cerca nel sito

Garante infanzia, un’Istituzione importante per la città di Fiumicino

Petrillo: "Dovrà essere un punto di raccordo tra quanti si occupano di infanzia"
Ferreri: "Ringrazio il Sindaco che ha voluto che il nostro Comune si dotasse di una figura così importante"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Con l’obiettivo di promuovere e sostenere il rispetto e la tutela dei diritti riconosciuti ai minori, nell’ultima seduta del Consiglio è stata approvata l’istituzione del “Garante dei diritti per l’Infanzia e l’Adolescenza” insieme allo schema di Regolamento del Garante. ”Si tratta di un momento importante per la città di Fiumicino. Il Garante è una figura che monitorera’ sull’applicazione delle leggi nazionali e internazionali riguardanti la tutela dei minori e che si va ad aggiungere a quanto già istituito e operante nelle Politiche dell’Infanzia e dell’Adolescenza attuate dal Comune di Fiumicino.
Dovrà essere, a mio avviso, un punto di raccordo e di coordinamento tra quanti, istituzioni e soggetti privati, operano quotidianamente per la prevenzione dai fattori di rischio, tutela e sviluppo socio educativo dei minori sul nostro territorio. Con il Garante viene istituita la Carta dell’Infanzia, un documento programmatico le cui linee di indirizzo saranno condivise con i vari livelli dell’Amministrazione Comunale.
Avremo finalmente la possibilità di stabilire gli obiettivi anno dopo anno” – afferma il presidente della Commissione Servizi Sociali, Angelo Petrillo.

“Riteniamo che la promozione di un’Autorità Garante a tutela e salvaguardia dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza sia un atto politico importante e, soprattutto, degno di una società civile. L’infanzia e i giovani rappresentano il futuro e noi, in qualità di amministratori, abbiamo il dovere e l’obbligo di fare il possibile perché venga assicurato loro un presente sereno e, allo stesso tempo, venga permesso loro di godere in pieno dei loro Diritti.
Voglio ringraziare in modo particolare il sindaco Esterino Montino, che ha voluto in prima persona che il nostro Comune si dotasse di una figura di questo tipo” – afferma il presidente della Commissione Politiche culturali e Giovani, Maurizio Ferreri.

Più informazioni su