Seguici su

Cerca nel sito

Il Centro Pedagogico del Comune, al X Convegno Nazionale dell’Università di Padova

La pedagogista Ferrera: "Lo Spazio Genitori-Figli è stato tra le iniziative più apprezzate, nel meeting  sulla prevenzione nella scuola e nella comunità"
 

Più informazioni su

Il Faro on line – Quando si parla della realtà dell’ufficio di Coordinamento Pedagogico e del Centro di Documentazione Pedagogica, ubicato presso Villa Guglielmi e, di cui la responsabile è la Dott.ssa Cristina Ferrera, funzionario direttivo Pedagogista; coadiuvata da Assunta Canapini e Giovanna Pianeselli, due insegnanti distaccate dalla scuola e dotate delle capacita’ professionali ed umane necessarie per condurre attivita’ di sostegno all’infanzia e alla genitorialita’: non si può fare a meno di definirla “un’eccellenza del pubblico”.

Un Centro Pedagogico capace di offrire alle famiglie servizi di qualità, anche grazie al pieno sostegno da parte del dirigente dell’area scuola, dott. Roberto Sampò. Lo stesso, ha fortemente voluto che l’esperienza del progetto “Spazio Genitori – Figli” venisse presentata, dalla dott.ssa Ferrera, al X Convegno Nazionale dal titolo: “la prevenzione nella scuola e nella comunità”, che si è tenuto dal 25 al 27 giugno all’Università di Padova.

“Un meeting storico – spiega la dott.ssa Cristina Ferrera – che si svolge ormai da dieci edizioni, finalizzato a mettere in comune progetti avviati sul territorio e che hanno a che vedere con il sostegno e il benessere della Comunità. Si tratta di progetti innovativi, proposti sia da associazioni che da Enti. Noi abbiamo partecipato come Ente Locale a questo appuntamento importante a livello nazionale, organizzato dal Dipartimento Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione dell’Università di Padova. 

La sessione all’interno della quale era incluso il contributo della Ferrera era sul tema ‘Reti e sostegno’. La relazione tenuta dalla pedagogista del comune di Fiumicino, dal titolo: ‘Adulti come fattore di benessere, per una nuova politica educativa’, ha avuto come assunto di base, ‘che il ruolo dell’adulto, nella società attuale, si delinea nella funzione fondamentale di fare emergere le risorse autentiche del bambino/a’.

“Questo – ha affermato la pedagogista – in base al principio secondo cui può esistere una cultura dell’infanzia, solo se questa non è estensione della cultura dell’adulto.
Lo Spazio genitori-Figli è stato tra le iniziative più apprezzate: c’è stato un interesse sulle modalità di realizzazione, su come è avvenuta la pubblicizzazione sul territorio e il ruolo e la partecipazione delle associazioni”.

Avviato, in via sperimentale, dal mese di Settembre 2014 utilizzando gli spazi esistenti a Villa Guglielmi, con il contributo di alcune realtà associative del territorio, il progetto “spazio genitori-figli”, ha avuto un grande riscontro, testimoniato dalle tante famiglie che hanno usufruito delle attività del progetto.

“L’idea – si legge nella relazione presentata al convegno dell’Università di Padova, dalla responsabile del Centro Pedagogico di Fiumicino – nasce con l’obiettivo di dare una risposta concreta al bisogno delle famiglie di avere spazi sereni ed accoglienti, per il sostegno alla genitorialità”.
“In particolare – ha precisato la pedagogista Ferrera – gli ambiti in cui si è cercato di dare delle risposte concrete, fanno riferimento: alla necessità di un sostegno alla funzione educativa dei genitori; alla domanda di percorsi formativi specifici, in particolare, in merito alla comunicazione e relazione tra genitori e figli. Tutto questo, avendo come obiettivo principale e prioritario, il benessere psico-fisico dei bambini/e”.

Un’esperienza non solo positiva ma, concreta e pienamente rispondente ai bisogni delle famiglie; tale che è in valutazione la partecipazione della dott.ssa Ferrera, per presentare questa esperienza pedagogica del comune di Fiumicino, anche ad una Conferenza Internazionale, che si terrà all’Università di Barcellona.

Oltre a sottolineare la validità pedagogica e sociale del progetto, la validità del Centro Pedagogico del comune di Fiumicino, è doveroso evidenziare che questo servizio innovativo per l’infanzia, testimonia l’interesse dell’Amministazione Comunale verso la costruzione di nuove politiche educative.

Vincenzo Taurino

Più informazioni su