Seguici su

Cerca nel sito

Un libro per Annalisa Durante: La cultura sconfigge le mafie

Il Comitato Libera Formia: "Un libro, una dedica, un dibattito ma anche un torneo di calcetto e una cena conviviale... insieme per costruire"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Annalisa Durante non si trovava nel posto sbagliato: quel quartiere era casa sua. Ne’ sbagliato puo’ definirsi il momento: era un sabato sera che la ragazza stava trascorrendo per strada con le amiche. Di sbagliato c’era solo la camorra. Annalisa fu colpita alla nuca da un proiettile vagante durante un conflitto a fuoco tra clan rivali”. È il 27 marzo del 2004 ed Annalisa ha soltanto 14 anni. Vive a Napoli, nel rione Forcella, e vive intensamente la sua esistenza di adolescente, riempiendo il suo diario di frasi dettate da una sensibilità non comune, dalle quali traspare l’amore per la città e per la sua gente” – dichiara il Comitato Libera Formia.

“Purtroppo, la delinquenza non ha alcun riguardo per i sentimenti e per la vita delle persone. – prosegue la nota – Ma Giovanni, il papà di Annalisa, ha deciso che dal suo dolore debba nascere un’occasione di riscatto per i ragazzi del rione Forcella e comincia a raccogliere dei libri da mettere a loro disposizione, per valorizzare quella cultura che è capace di sconfiggere le mafie, l’omertà, la complicità, i silenzi; quella cultura che significa riscatto, che dona speranza, che apre la mente ed il cuore e restituisce dignità ad un territorio, offeso dalla criminalità organizzata e dal pregiudizio, spesso abbandonato dalle istituzioni, che altri vorrebbero distratto e colluso per svolgere con tutta tranquillità i propri sporchi traffici”.

“Il Presidio di Formia dell’Associazione Libera, insieme a quelli di Cassino e di Itri, si stanno impegnando raccogliendo libri per ragazzi per la biblioteca “Annalisa Durante”, grazie alla sensibilità e allo spirito di solidarietà delle tante persone per bene alle quali ci rivolgiamo – informa il comitato – Inoltre, invitiamo tutti ad inserire nel libro, scrivendola con la testa e con il cuore, una dedica ad Annalisa. Qualcuno, un giorno, la leggerà e saprà che sono state mani amiche a donarlo. Raccoglieremo i libri venerdì 10 luglio in Piazza della Vittoria, dalle 18,00 alle 21,00, ed in Piazza S.Anna dalle 20,00 a mezzanotte, durante la notte bianca a Castellone”.

“Li raccoglieremo anche il 18 luglio prossimo, nel corso delle manifestazioni dedicate alla memoria del giudice Borsellino e della sua scorta, che si svolgeranno a Formia in località Acquatraversa – conclude la nota del comitato – presso il complesso del Don Bosco, e comprenderanno un torneo di calcetto, un incontro sulle mafie a Formia, una cena a base di prodotti provenienti dai beni confiscati e termineranno con un concerto, durante il quale consegneremo i libri nelle mani di Giovanni Durante e dei suoi collaboratori. Per altre date possibili contattateci sul gruppo facebook “Un libro per Annalisa: la cultura sconfigge le mafie” oppure lasciateci un messaggio all’indirizzo mail info@liberaformia.it. Vi aspettiamo!”.

Più informazioni su