Seguici su

Cerca nel sito

Potabilità dell’acqua, M5S: “Filtraggio inesistente e gestione non trasparente”

M5S: "Il Sindaco, come garante della salute dei cittadini, dovrebbe dare un segnale forte e chiaro su questo grave problema"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Domenica 5 Luglio 2015, il comitato di quartiere San Nicola si e’ riunito nel giardino antistante il serbatoio idrico per affrontare il problema della potabilita’ dell’acqua. Ai numerosi cittadini della frazione si sono uniti il portavoce M5S alla camera Stefano Vignaroli e una delegazione del M5S Ladispoli. A San Nicola si sta assistendo, purtroppo, a uno scenario sconfortante, con modalità di gestione, da parte del Consorzio, che definiamo quantomeno non trasparenti, visto il modo in cui i cittadini vengono tenuti all’oscuro dei fatti. È evidente che il costosissimo impianto di filtraggio non riesce a risolvere stabilmente il problema della presenza di nitriti e nitrati, che periodicamente torna a ripresentarsi” – lo dichiara il MoVimento 5 Stelle – Mu di Ladispoli.

“Inoltre – prosegue il comunicato – le tonnellate di sale che vengono miscelate all’acqua per tenere i valori nella norma, non sono certo un toccasana per i cittadini, specialmente per  bambini, anziani e coloro che soffrono di ipertensione. E pensare che per quest’opera discutibile sono stati spesi 400.000 euro più i costi delle continue manutenzioni, quando con un’unica spesa di 600.000 euro si sarebbe potuto effettuare l’allaccio alla rete idrica di Ladispoli, risparmiando soldi e salvaguardando la salute dei cittadini della frazione.
Non si comprende perché questa grave criticità sia stata trattata dall’Amministrazione di Ladispoli non come una scelta politica e strategica, ma solo come un fastidioso problema tecnico da delegare al Consorzio stesso”.

“Quello che ci è saltato agli occhi, dalla disperazione sui volti della gente, è che i cittadini di San Nicola non si sentono affatto parte del Comune di Ladispoli, ma ostaggi di un potere monolitico che gode di forti protezioni e che sembra nessuno riesca a scalfire. Il Sindaco, come garante della salute dei suoi cittadini, dovrebbe dare un segnale forte e chiaro su questo grave problema – conclude la nota – Il M5s di Ladispoli, da sempre impegnato sul tema dell’acqua pubblica, si schiera al fianco dei cittadini e chiede che finalmente sul territorio sia fatta una politica a favore della qualità della vita e delle risorse ambientali”.

Più informazioni su