Seguici su

Cerca nel sito

Soccorso natante in avaria nelle acque antistanti il lungomare di Formia

Una volta giunti sul posto, i militari fornivano assistenza al natante in avaria sino all’ormeggio presso la banchina Caboto del Porto di Gaeta

Più informazioni su

Il Faro on line – Alle ore 03.30 circa di oggi, la sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta, riceveva, per il tramite della sala operativa della Guardia Costiera di Napoli, una richiesta di soccorso da parte di un natante che, partito dal porto di Ischia in direzione Napoli, ed avendo perso l’orientamento, si ritrovava alla deriva nelle acque del golfo di Gaeta, rappresentando altresì un’avaria al motore. I diportisti a bordo, probabilmente a causa della scarsa perizia marinaresca, non riuscivano a fornire puntualmente indicazione della loro posizione.
Al fine di individuare l’unità in avaria, la sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta provvedeva a contattare le unità pescherecce presenti in zona per richiedere supporto nelle attività di ricerca in mare.

Tramite informazioni ricevute da queste ultime, si riusciva a risalire alla posizione del natante in avaria, localizzato a circa 4 miglia dalla costa, nel tratto di mare antistante il lungomare di Formia, direzione Monte di Gianola. Intanto, la sala operativa della Guardia Costiera di Gaeta inviava l’unità specializzata in ricerca e soccorso, la motovedetta CP 856. Una volta giunti sul posto, alle ore 04.20 circa, i militari verificavano il buono stato di salute dei due diportisti e fornivano assistenza al natante in avaria sino all’ormeggio presso la banchina Caboto del Porto di Gaeta.

Si raccomanda, per una più sicura navigazione in mare, di seguire alcuni utili accorgimenti, quali: il controllo preventivo delle previsioni del tempo relative all’area in cui si vuole effettuare la navigazione, il controllo delle dotazioni di bordo, del livello di rifornimento di carburante della propria unità ed il perfetto stato di efficienza del sistema di propulsione, accertandosi, altresì, di portare con sé almeno un mezzo di comunicazione per eventuali richieste di emergenza alla Guardia Costiera.

Si rammenta, infine, che per il soccorso in mare è attivo, tutto l’anno, 24 ore su 24, il numero telefonico gratuito 1530 della Guardia Costiera.

Più informazioni su