Seguici su

Cerca nel sito

Venezia-Montecarlo: Flotta Italia di Gabbiani-Nicholson-Lhurmann vince l’ottava edizione

Gabbiani: "Non ce l’aspettavamo. È stata pesante a livello fisico"

Più informazioni su

Il Faro on line – Il prototipo della Power Marine porta a casa sei successi, contando le semitappe. Gli italo-australiani hanno chiuso le 117,2 miglia in 2h36’12”4 alla media di 83.37 km/h staccando di quasi 20 minuti l’Infinity di M. Hendricks-V. Hendricks- Wood Power-Vulcano. La compensazione, vista la grande differenza tra le due barche, ha premiato di un soffio Flotta Italia: 11% a 12,66%. Sportivamente un arrivo in volata.

Entusiasta Gian Maria Gabbiani: “Sono molto contento di aver chiuso a livello matematico questa manifestazione. Oggi abbiamo avuto un mare difficile da interpretare anche per l’assetto della barca che saltava molto. Non ce l’aspettavamo. È stata pesante a livello fisico”. Gabbiani era al timone: “Darren faceva il throttleman, e Brett era alla navigazione. Domani sarà una giornata solo di transfer, però occorrono comunque impegno e attenzione al mare. Per cui partiremo presto per arrivare almeno alle 17 a Viareggio. Non vediamo l’ora di tagliare il traguardo a Montecarlo!”.

Grande soddisfazione per i piloti e il costruttore Oscar Corbelli del cantiere Power Marine.La VeMo ha sottoscritto l’accordo internazionale che istituisce il Santuario Pelagos. Per questo non ci sarà competizione nel tratto da Civitavecchia a Montecarlo. Però le barche devono raggiungere il Principato per portare a casa il Leone d’oro del vincitore.Si conclude in questa città anche il concorso di Street Art dal titolo “Mare elemento di vita”.
Il responsabile artistico, l’architetto Lorenzo Bonini, ha coinvolto artisti noti e talenti emergenti per arricchire la VeMo con un elemento che richiamasse il tema di Expo 2015. Sarà allestita una mostra itinerante con le foto delle opere nelle città sedi delle tappe. La giuria, che ha selezionato un vincitore per ogni tappa, proclamerà a Montecarlo il vincitore assoluto. Tutte le opere saranno messe all’asta a fine anno e il ricavato devoluto a Telethon.

La banda della Marina Militare, diretta dal maestro capitano di fregata Antonio Barbagallo, si esibirà a Forte Michelangelo, gioiello architettonico di Civitavecchia, eseguendo un repertorio verdiano questa sera alle 20.

La classifica: 1. Flotta Italia (Aus, Power Marine/MerCruiser) Gabbiani-Nicholson-Luhrmann 3900
2. Infinity (Ger, Pershing/Man) M.Hendricks-V. Hendricks-Vulcano-Wood Power 2744 
3. Tommy One (Ita, Metamarine/Seatek) Schepici-Montavoci 15384. Tommy
4 (Ita, pneu/Mercury) Ragusa-Salvaggio 675 
5. Soffio (Ita, Soffio Fast Rib/Suzuki) Signini-G.M. Di Meglio 400 
6. Bernico Newstar (Bel, Bernico/MerCruiser) Vandishev-Bertels 300 
7. Searex Baltec (Ger, Falcon/Searex) Greeve-Podolsky 127.

Più informazioni su