Seguici su

Cerca nel sito

Due anni e otto mesi al ladro del bancomat dell’Ufficio Postale

Il Sindaco Di Fiori si è congratulato con l'agente che ha reso possibile la cattura

Più informazioni su

Il Faro on line – Inflitti due anni e otto mesi di domiciliari da scontarsi nella propria abitazione al catanese catturato dall’agente fuori servizio del reparto mobile di Roma, dopo un rocambolesco inseguimento a cui hanno partecipato con alcuni agenti della Coopservice che erano intervenuti durante un normale servizio di vigilanza notturna. Durante il processo per direttissima ma con il rito abbreviato come chiesto dal detenuto, lo stesso ha dichiarato era qui da una ventina di giorni nei quali, avrebbe conosciuto rumeni e un bulgaro, a suo dire. Una trasferta finita con l’incontro dell’agente della Polizia.

Così si conclude la prima parte del clamoroso tentato asporto della cassa del bancomat dell’ufficio postale, mentre la squadra mobile a cui sono state demandate le indagini proseguono per accertare chi gli ha dato ad Ardea ospitalità e chi sono stati i suoi complici.
Il sindaco di Ardea Luca Di Fiori si è congratulato con l’agente della Polizia che se pur fuori servizio non ha esitato a gettarsi nella cattura del rapinatore nel cuore della notte. Non è escluso che possa inviare tali congratulazioni per professionalità e lo spirito di sacrificio avuto dall’agente della Polizia, al suo diretto comandante, un esempio che potrebbe portare altri suoi colleghi ad emularlo per il bene dei cittadini di Ardea ormai sempre più preda di malfattori.

Più informazioni su