Seguici su

Cerca nel sito

Prostituzione, Tiburzi: “Sono per intervenire per il contrasto alla prostituzione”

Presidente Commissione pari opportunità: "Il Giubileo è l’occasione per promuovere azioni volte al recupero degli esseri umani schiavizzati"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Ancora una volta alcuni esponenti del Pd attaccano equivocando volutamente il senso delle mie parole, pensando così di delegittimare il mio ruolo di presidente della commissione capitolina delle elette e pari opportunità. Questi stessi fingono ancora di non capire:, anche multando pesantemente i clienti per scoraggiarli. Per questo ho accolto come assolutamente positive le parole di questi giorni del sindaco Marino e del prefetto Gabrielli sull’esigenza di tutelare la qualità della vita delle famiglie” – lo dichiara l’On. Tiburzi Presidente Commissione elette e pari opportunità – Roma Capitale. 

“Perciò – prosegue – voterò e promuoverò ogni delibera che vada in questa direzione. Ma si può fare di più: il Giubileo della Misericordia è l’occasione per promuovere azioni volte al recupero degli esseri umani, spesso minorenni, schiavizzati e tenuti per strada da bande criminali senza scrupoli. Per questo auspico uno zoning totale: non ci possono essere aree di Roma, compresa la Città Metropolitana, di serie a e aree di serie b, dove il mercato del sesso, che porta  sfruttamento criminale e violento dell’essere umano, possa essere tollerato. Tuttavia questo forse non importa troppo a chi mi attacca sistematicamente e che oggi mi chiede da che parte sto. Io sono dalla parte della gente, a cominciare dai più deboli, gli sfruttati, gli emarginati, di quelli che un’opportunità per essere alla pari con gli altri non l’hanno mai avuta. Altro che commissioni pari opportunità. E voi da che parte state?” 

“Mi sfugge un passaggio – chiede Tiburzi – far parte del Pd significa essere a favore del fatto che gli esseri umani siano sfruttati sui marciapiedi? Non mi risulta. Io nel Pd mi ci sento a pieno titolo, perché è un partito riformista costituito su un pluralismo di diversi orientamenti culturali e posizionamenti politici. E sarebbe anche ora che vi apriate al confronto invece di sorprendervi e sconcertarvi di fronte al fatto che possa esistere una posizione differente dalla vostra. Reagendo, peraltro, spesso con stizza. Per il bene del Paese, di Roma, del Pd, e per non allontanare ancora di più i cittadini dalla buona politica, auspico che da questo momento possiamo utilizzare tempo ed energie a favore del bene comune”.

Più informazioni su