Seguici su

Cerca nel sito

Mondiali di Scherma, Rossella Fiamingo conquista l’oro nella spada individuale

Il giorno dopo il suo 24esimo compleanno, la catanese della Forestale si regala il suo secondo titolo mondiale assoluto, consecutivo

Più informazioni su

Il Faro on line – Piangeva sul podio, Rossella. Ad un certo punto, durante l’Inno nazionale, ha dovuto interrompere il suo canto gioioso e ha lasciato spazio, alla commozione. Sul primo gradino del podio, la spadista del Gruppo Sportivo della Forestale, ha festeggiato il suo secondo oro mondiale, lo scorso 15 luglio.
La Fiamingo, gia’ nella stagione agonistica 2014, sempre in terra russa, aveva conquistato il titolo iridato. Non c’è stata storia in pedana, nella terza giornata dell’edizione 2015 del Mondiale di Mosca, contro la svedese Emma Samuelsson, sconfitta di netto in finale, per 15 a 5.

Non ha mai mollato la pluricampionessa mondiale, nei suoi assalti, verso il primo posto e nella specialità dell’individuale, si è concessa un bis prezioso, sorridendo poi, a fine cerimonia, ai flash consueti, ai piedi del podio. Questa seconda medaglia d’oro mondiale ottenuta, la fanno entrare nella storia della scherma, in quanto due successi consecutivi, nella spada, in questa competizione, erano riusciti solamente a due campionesse, prima di lei. All’ungherese Marianne Horvath e alla francese, Laure Flessel, tra gli anni ’80 e 2000.

Adesso, Rossella aggiunge un successo straordinario al suo palmares personale, dopo aver ottenuto, in carriera, tra le tantissime medaglie vinte, anche 2 bronzi mondiali, conquistati, nella specialità a squadre, sia al Mondiale di Catania, nel 2011, che a Kazan, lo scorso anno, insieme a 4 ori europei. Si aggiunge per lei, anche un’onorificenza speciale. Infatti, il 15 dicembre 2014, ha ricevuto il Collare d’Oro al Merito Sportivo, presso il Salone d’Onore del Coni. La bellezza della scherma e soprattutto quella italiana, brilla ancora. E l’oro di Rossella Fiamingo la rende ricca di un altro trionfo, che si aggiunge ai tantissimi, storici, conquistati.
 
Foto : Augusto Bizzi

Alessandra Giorgi

Più informazioni su