Seguici su

Cerca nel sito

Comunicato stampa: Fdi-An sulla vicenda del Parco Maiorca

FdI-An: "La convenzione tra il Comune e la Fila garantisce la pulizia del parco"

Più informazioni su

Il Faro on line – Prende posizione il gruppo di Fratelli d’Italia in merito alla protesta che dei cittadini santamarinellesi, secondo alcune fonti di stampa, starebbero inscenando attraverso la divulgazione di alcuni volantini anonimi inneggianti alla chiusura di uno dei punti ristoro presenti nel parco Maiorca che, secondo i promotori, disturberebbe la quiete pubblica. “E’ assurdo – ha affermato il portavoce cittadino del partito di Giorgia Meloni, Marco Valerio Verni – che ci sia chi voglia la chiusura di uno dei punti che stanno dando vita alla zona, troppo spesso tenuta in disparte dalle iniziative di spettacoli vari, a vantaggio quasi esclusivo di altre parti della città”. 

“Tra l’altro, – prosegue la nota – la presenza di questi chioschi, frutto della convenzione tra il Comune e la Fila, grantisce la pulizia del parco (che prima era in condizioni vervognose), la sua riiqualificazione e la relativa manutenzione. È sotto gli occhi di tutti la differenza con l’altra parte di esso (parco), quella che non è oggetto della convenzione, la quale, già da parecchio tempo, versa in condizioni pietose. Se S. Marinella vuole davvero tornare ad essere la Perla del Tirreno, senza che questo epiteto sia solo un dolce ricordo, occorre difendere a spada tratta le iniziative di qualità che, al momento, cercano di far questo”.

“Il che non vuol dire – conclude la nota – solo fare spettacoli o manifestazioni fini a se stesse, ma fornire alla città delle strutture (cinema, campo sportivo, piscina, pista di pattinaggio, parchi, biblioteca, e via dicendo) in grado di funzionare tutto l’anno e di offrire decoro alla città ed ai suoi abitanti. “Confidiamo nella capacità di ascolto di chi di dovere e, per quanto ci riguarda, ci schieriamo a fianco di chi vuole una città viva, e continueremo a lottare (proponendo progetti, idee e, se necessario, scendendo in piazza), affinché S. Marinella tormi davvero agli splendori di un tempo”. 

Più informazioni su