Seguici su

Cerca nel sito

L’hard bop con il Dynamic Quartet

Continua la stagione estiva dei concerti organizzati dalla Scuola di studi musicali Lituus 

Più informazioni su

Il Faro on line – Il 24 luglio alle 21.30 il Dynamic Quartet con l’hard bop animera’ la serata in Piazza Ostilio Ricci nel concerto promosso dall’Amministrazione del Comune di Santa Marinella. Stile jazzistico che ha vissuto il suo apice verso la seconda meta’ degli anni cinquanta, l’hard bop ha come protagonisti personaggi del calibro di Coltrane, Davis, Adderley, Rollins e Monk, musicisti in grado di superare i confini fino ad allora conosciuti dell’improvvisazione e dell’armonizzazione. 

Con l’hard bop  si è ancora nell’ambito della musica “tonale” che passerà  nei primi anni ’60 a “modale”. La sua evoluzione “atonale” (Ornette Coleman) porterà all’avvento del Free jazz. Altra caratteristica importante dell’hard bop, è costituita dall’utilizzo e il recupero del giro armonico blues che lo rende apparentemente orecchiabile, e che aprirà poi ad altri generi come il funk il soul ed il rhythm and blues. Gli strumenti utilizzati nella sezione ritmica sono pianoforte, contrabbasso e batteria: sparisce quasi del tutto la chitarra (probabilmente per la mancata possibilità di essere usata in forma “percussiva” ma anche per la difficoltà dell’unirsi al pianoforte); nelle sezioni fiati non mancano mai tromba-flicorno, sax contralto o tenore integrati eventualmente da sax soprano, trombone, flauto. (da Wikipedia).

Nel quartetto che si esibisce in piazza Ostilio Ricci a Santa Marinella nessuno strumento impone in modo prepotente “se stesso”, tutto si fonde in un dispositivo melodico di rara suggestione con tromba e sax amalgamati nel ritmo serrato e reiterato dal contrabbasso che si interseca nelle linee melodiche tracciate dalla batteria.   Il Dynamic Quartet e’ costituito da Daniele Raimondi, tromba, Federico Lacerna, sax contralto, Francesco Pierotti, contrabbasso, e da Dario Panza, batteria.

Più informazioni su