Seguici su

Cerca nel sito

Mare Sicuro 2015: continua il controllo su mare e spiaggia

Gli uomini della Capitaneria di Porto a tutela della sicurezza dei bagnanti e del rispetto della legalità

Più informazioni su

Il Faro on line – Molteplici segnalazioni telefoniche alla sala operativa della Guardia Costiera circa la presenza di barche da diporto che, ignorando il divieto di navigare nell’area riservata ai bagnanti, compivano pericolose evoluzioni nell’area di mare prossima alla battigia, in localita’ Arenauta. Una Motovedetta della Guardia Costiera in attivita’ di Polizia Marittima dopo aver individuato e fermato alcune unita’ da diporto presenti nell’area riservata ai bagnanti, provvedeva a redigere n. 5 verbali per violazioni amministrative a carico dei rispettivi conducenti i quali, incuranti di quanto previsto dalle norme sulla sicurezza della balneazione, con la loro imprudente condotta mettevano a serio rischio l’incolumità delle numerose persone presenti in mare.

Uno di questi, dopo aver effettuato con la sua unità delle pericolose evoluzioni tra i bagnanti, incurante delle lamentele dei numerosi fruitori di una struttura balneare, raggiungeva la spiaggia ed abbandonava il suo gommone sul bagnasciuga, per poi dileguarsi tra i presenti vistosamente colpiti da tale irrispettoso comportamento posto in essere in violazione delle più elementari norme di sicurezza e di buon senso.

A supporto del personale imbarcato sulla Motovedetta, interveniva una pattuglia di militari della Guardia Costiera da terra che, dopo aver raggiunto la struttura ed  assunto informazioni sull’identità del conduttore dell’unità abbandonata sull’arenile, procedeva alla sua successiva identificazione  e alla contestazione delle violazioni commesse a suo carico.   
Si ricorda, al fine di evitare incidenti e tutelare l’incolumità dei bagnanti, che nella fascia di mare dei 250 metri dalle spiagge è assolutamente vietato navigare a motore. 

Più informazioni su