Seguici su

Cerca nel sito

Dirigente Santaniello, Liberi di Cambiare: “il Comune di Anzio ha già dato”

Maranesi: "Avrei auspicato un minimo di buonsenso da parte della Santaniello che invece ha chiestom di rientrare in servizio come se nulla fosse accaduto"

Più informazioni su

Il Faro on line – Dure le parole di Marci Maranesi di Liberi per Cambiare “altro che rientro in servizio, era auspicabile maggiore senso di responsabilità da parte del Dirigente. Dopo una condanna ad un anno e quattro mesi per abuso d’ufficio e corruzione  – afferma Maranesi – per la vicenda Raimbow con interdizione dai pubblici uffici fino a marzo 2016, dopo una richiesta di rinvio a giudizio per gli  spacchettamenti degli appalti al Cimitero Comunale, dopo il pronunciamento dell’Anac che ha bollato come illegittima la composizione della Commissione giudicatrice del servizio mense, dopo il danno di riflesso causato a 5.000 famiglie di Anzio con un servizio di refezione scolastica scadente, avrei auspicato un minimo di pudore e buonsenso da parte della dottoressa Santaniello che invece ha chiesto, al Comune di Anzio, di rientrare in servizio come se nulla fosse accaduto”.

“Il Comune di Anzio, con la dottoressa Santaniello – affera Maranesi – e con il suo entourage, ha già dato, il prezzo pagato dall’Ente e di riflesso dai cittadini, per le sue scelte amministrative alquanto discutibili, è stato altissimo e ritengo sia opportuno che attenda l’esito dei vari procedimenti penali che sono in corso”.

“Gli Uffici Comunali e gli Assessori Cafà e Nolfi – conclude Marci Maranesi –  hanno finalmente trovato un minimo di serenità nella loro attività; credo che bene abbia fatto il Vice-Sindaco Zucchini a predisporre una pianta organica senza contemplare la collocazione della dottoressa Santaniello che, tra l’altro, non ha mai dato prova di capacità ed efficienza nell’amministrazione della cosa pubblica”.

Più informazioni su