Seguici su

Cerca nel sito

Prg, Pd: “L’amministrazione Pascucci tenta un nuovo blitz estivo”

Pd: "Lo scorso anno ci provarono con il mega progetto Montetosto, poi misteriosamente sparito dopo un convegno del Pd di Cerveteri"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Dopo le nostre denunce e le reazioni dell’opinione pubblica, la questione non venne più riproposta. Ora, sempre in piena estate, l’Amministrazione ci riprova e sempre con l’urbanistica. E lo fanno nonostante ci siano molte altre cose a cui pensare.
Dovrebbero pensare, ad esempio, al problema dell’isola ecologica sequestrata; alla raccolta porta a porta dei rifiuti mai partita; a chiarire e porre rimedio allo scandalo dei costi riconosciuti alla società che gestisce gli impianti dei controlli alle infrazioni ai semafori; a rispondere alle interrogazioni a risposta scritta sulla società Ostilia, sul Dirigente all’urbanistica e sulla questione dei rifiuti; a spiegare ai cittadini l’idea di costruire un centro commerciale su un’area artigianale; ai sempre più pesanti disservizi Acea; agli scarichi abusivi; alle strade dissestate; ai trasposti scolastici ed ai dipendenti Galatour licenziati; e via elencando all’infinito” – lo afferma in un comunicato il Pd locale.

“Invece niente di tutto questo – continua il comunicato -. E pur di distogliere ulteriormente l’attenzione continuano a cercare sterili polemiche con il PD!
Ora l’Amministrazione ha deciso di far approvare il documento preliminare di indirizzo propedeutico alla formazione del nuovo Prg senza alcuna condivisione, portando la questione in Consiglio comunale con un blitz estivo a dir poco sconcertante.
In pratica, vogliono limitarsi a ratificare quanto deciso in Giunta, senza quindi rispettare i più elementari principi di trasparenza e partecipazione.
E ciò, nonostante era lo stesso programma elettorale dell’amministrazione Pascucci a prevedere che la definizione delle linee guida doveva avvenire in modo partecipato. Partecipazione che è un diritto fondamentale della cittadinanza!”

“Il Pd – conclude – esprime la sua più netta contrarietà a tali inaccettabili improvvisazioni ed invita l’Amministrazione ed i consiglieri tutti a sospendere l’esame del linee guida del Prg ed avviare un percorso partecipato serio, effettivo e pubblico con associazioni di categoria, forze politiche e cittadini.
È inaccettabile che le scelte urbanistiche siano approvate senza condivisone alcuna nel corso di blitz agostani. Anche perché, vogliamo ricordare, la condivisione previa delle linee guida, non è soltanto un fatto di correttezza, ma soprattutto una norma imposta dalla legge”.

Più informazioni su