Seguici su

Cerca nel sito

Bis mondiale nel sincro misto. Nel libero, la coppia Minisini-Perrupato, conquista il bronzo

Giorgio Minisini ottiene la sua seconda medaglia, insieme a Mariangela Perrupato, al primo terzo piazzamento, in un Mondiale

Più informazioni su

Il Faro on line – L’aveva anticipato Il Faro, nel suo articolo del 29 luglio scorso. La storia si sarebbe scritta di nuovo. E la seconda medaglia per Giorgio è arrivata. Il sincronetto azzurro di Ladispoli ha fatto il bis, ai Mondiali di Kazan. Stavolta, nella specialità del libero e insieme a Mariangela Perrupato, dei Gruppi Sportivi Fiamme Oro, che festeggia per la prima volta in carriera, un bronzo mondiale, nel misto. Ed è ancora il debutto per il passo a due, tra uomo e donna, in questa specialità. Un romantico libero, tra bollicine ed emozione. Con applausi finali dello staff azzurro, non solo ai piedi della pedana, da dove gli atleti italiani si sono tuffati, alla conquista di questo terzo posto, ma anche sugli spalti, dove commozione e sventolìo di bandiera tricolore, hanno incorniciato la gioia dei due atleti azzurri.

Allo scandire della loro performance, sulle note di “Dream On” degli Aerosmith, la coreografia preparata, anche per la specialità del libero, dalla pluricampionessa olimpica e mondiale, Anastasia Ermakova, insieme al francese Stephan Miermont, l’eleganza dei sincronetti azzurri, condita dall’armonia dei movimenti, che hanno saputo esprimere, hanno portato all’Italia, la quarta medaglia vinta, in questa competizione russa.
 
E’ un grande momento per il sincro azzurro, che si piazza al terzo gradino del podio, alle spalle dei grandi. Al secondo posto, si è classificata la coppia americana, con Bill May e Kristina Lum – Underwood, mentre al primo posto, sono arrivati i russi. La medaglia d’oro è stata messa al collo, da Aleksandr Maltsev e Darina Valitova. 
Giorgio Minisini e Mariangela Perrupato hanno ottenuto il punteggio di 89.3333, dopo essersi classificati quarti nella qualifica del 28 luglio, ottenendo poi, in questa combattuta finale, dei buonissimi voti negli elementi cardini del libero (esecuzione, impressione artistica e difficoltà).

Sarà un Mondiale da ricordare per Minisini, che assoluto debuttante nel sincronizzato misto, sigla la sua seconda medaglia mondiale, dopo il primo bronzo ottenuto, domenica scorsa, nel duo tecnico, con la romana e agente della Polizia di Stato, Manila Flamini. Anch’essa, delle Fiamme Oro, come la sua collega e compagna di Nazionale, Mariangela. Anche loro, come Giorgio, conserveranno nel cuore, i bellissimi momenti vissuti, sotto il cielo russo. 
Trasmette delle sensazioni particolari il sincro misto in acqua e quello azzurro, di uomo e di donna, che tra schizzi d’acqua e vortici di onde, in piscina, trascina i cuori degli ammiratori, in acqua con loro, unisce due campioni che l’uno all’altra, si appoggiano e si parlano a vicenda, con i movimenti eleganti ed armonici, che la danza del sincro, è in grado di donare.

Un’altra emozione dunque dallo sport e l’ennesima italiana, da conservare nei pensieri dei tifosi, che si sono emozionati, insieme a Giorgio e Mariangela. 

Alessandra Giorgi

Più informazioni su