Seguici su

Cerca nel sito

Sequestro del Porto Turistico di Ostia

Balini davanti al Gip respinge le accuse, la Difesa sollecita la revoca dell'ordinanza

Più informazioni su

Il faro on line –  Respinge le accuse Mauro Balini, il presidente del Porto turistico di Roma arrestato due giorni fa insieme con altre tre persone, con l’accusa di aver pilotato il crack della società, la Ati Spa, che aveva curato la realizzazione dell’infrastruttura realizzata ad Ostia. Nel corso dell’interrogatorio di garanzia, davanti al Gip Maria Grazia Giammarinaro, l’imprenditore, difeso dagli avvocati Gianluca Tognozzi e Giorgio Luceri ha rivendicato la bontà del proprio operato ricostruendo tutte le tappe della vicenda.
Al termine del lungo interrogatorio i difensori hanno sollecitato la revoca dell’ordinanza di custodia cautelare.
Balini e gli altri arrestati sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta, riciclaggio, impiego didenaro, beni utilità di provenienza illecita e trasferimento fraudolento di valori. Contemporaneamente all’esecuzione delle misure cautelari gli uomini del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza hanno sequestrato un’ampia area del porto turistico a Ostia.

Più informazioni su