Seguici su

Cerca nel sito

Incendio pineta, in Commissione Ambiente si apre lo scontro sulle responsabilità

De Vecchis: "Istituire una task force per il controllo delle discariche abusive"
Chiodi: "Ho già chiesto gli atti al Prefetto"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Le relazioni della polizia locale e della protezione civile sull’incendio che ha coinvolto qualche giorno fa la pineta di Focene, sono un elemento prezioso e autorevole. Ma prima di fare una valutazione definitiva sulle responsabilita’ e’ necessario acquisire anche la relazione della magistratura e degli preposti. A oggi non ci sono né atti della guardia forestale né del prefetto. È necessario che il Comune predisponga maggiori controlli sul territorio e metta in campo una task force contro le discariche abusive che nel nostro Comune sono ormai una normalità. Anche ieri un incendio è nato proprio da una discarica abusiva sorta in via Carbonia a Passoscuro” –  lo ha dichiarato in commissione ambiente il consigliere comunale William De Vecchis, Movimento Noi con Salvini.

Il presidente della Commissione Ambiente, Massimilino Chiodi risponde al consigliere De Vecchis: “Ho già chiesto gli atti al Prefetto. Il consigliere De Vecchis segua con più attenzione i lavori della commissione alla quale partecipa. Vorrei rassicurare il consigliere De Vecchis, il Dottor Jekyll e Mister Hyde della politica fiumicinese, un giorno Grande Fiumicino e un giorno Noi con Salvini, che le valutazioni emerse durante la Commissione Ambiente straordinaria sull’incendio di via Coccia di Morto sono venute proprio dopo l’analisi degli unici due documenti presenti agli atti del Comune. E’ proprio grazie alla convocazione tempestiva della Commissione che tutti i commissari, maggioranza e opposizione, hanno ricevuto copia delle relazioni della Protezione civile e dei Vigili urbani”.  

“Purtroppo, – prosegue Chiodi – essendo lui dovuto uscire in anticipo, presumibilmente per poter dettare il comunicato, non ha avuto la pazienza di ascoltare la mia dichiarazione, messa a verbale, in cui dicevo che gli atti del Prefetto li avevo già chiesti ufficialmente ieri. Come ho già detto e verbalizzato in Commissione, non appena ne saremo in possesso, sarà mia cura riconvocare e aggiornare tutti i consiglieri. E per finire con una famosa frase di De Vecchis in Consiglio comunale: “Verba volant, scritto rimanent”.

Alla replica del Presidente della Commissione Ambiente, il consigliere De vecchis, in un comunicato si chiede: “Perchè Chiodi è nervoso?”.
“Non comprendo il nervosismo del consigliere Massimiliano Chiodi – prosegue De Vecchis -. Non ho fatto altro che esprimere un’opinione, per giunta condivisa da molti colleghi in commissione ambiente. Non capisco quale sia il problema. Forse voleva che stessi zitto e mi accontentassi della relazione della protezione civile locale? Oppure preso in castagna si è dovuto sbrigare a rettificare una posizione scomoda?
Invece di pensare a me o al partito che rappresento Chiodi farebbe meglio a spendere il suo tempo a raddrizzare una situazione francamente imbarazzante, con una città abbandonata a se stessa, piena di rifiuti e discariche abusive, senza servizi e con continui aumenti delle imposte. Se invece, come è ormai palese, non ne è capace si dimettesse, così magari può tornare a fare il post rivoluzionario su facebook”.

Più informazioni su