Seguici su

Cerca nel sito

Pd: “La voglia del Sindaco di cambiar casa?”

Pd: "Pascucci vuole entrare nel Pd di Cerveteri e cerca di farlo nel peggiore dei modi"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Con sconcerto, apprendiamo dalla stampa che il Sindaco Alessio Pascucci, esponente di Governo Civico ed ex dirigente dell’IdV, ha invitato a Cerveteri Pietro Tidei, gia’ Deputato ed ex Sindaco di Civitavecchia, per ‘chiedergli una mano per entrare nel Pd’. Pascucci avrebbe anche riferito a Pietro Tidei che tutta la sua giunta sarebbe entrata con lui nel Pd di Cerveteri. In altre parole, il Sindaco Pascucci vuole entrare nel Pd e, per farlo, utilizza il metodo peggiore: tenendo tutti all’oscuro, va a chiedere aiuto a noti esponenti del Pd. In questo caso è andato a chiedere l’aiuto di Pietro Tidei” – lo dichiara il gruppo Pd di Cerveteri.

“In sostanza – prosegue il comunicato – preferisce farsi raccomodare da altri, piuttosto che confrontarsi pubblicamente con il Pd sui programmi. Quello di Pascucci è un comportamento irrispettoso e scorretto, non solo nei confronti dei suoi elettori, ma anche di tutti i tesserati Pd che, al contrario, pretendono chiarezza e trasparenza. Ribadiamo che chi vuole confrontarsi con il Pd di Cerveteri, lo deve fare alla luce del sole e con i programmi alla mano e non di nascosto. Vogliamo ricordare che in questi suoi primi tre anni di mandato Pascucci mai si è rapportato con il Pd locale”.

“E se lo ha fatto, – informa il comunicato – non è certo per instaurare un dialogo: ha fatto rimuovere la bacheca del Pd che stava lì da mezzo secolo; ha impedito di fare la festa del Pd (per due anni non ha risposto alla richieste di permesso e quest’anno ha concesso l’autorizzazione pochi giorni prima, nonostante la richiesta gli fosse stata fatta molti mesi prima, rendendo l’organizzazione della festa oltremodo complicata); vuole cacciare dalla commissione urbanistica il Consigliere Aldo De Angelis per il solo motivo che questi ha aderito al Pd. Ed ora, ripetiamo, vuole entrare nel Pd di Cerveteri nel modo peggiore: di nascosto, senza contattare il Partito locale ed elemosinando aiuti fuori da Cerveteri!”. 

“Il Pd, come noto, – conclude il comunicato – è organizzato ad ogni livello. Anche a livello locale, dove è rappresentato da un Segretario e da Dirigenti eletti democraticamente in un Congresso. È con noi che Alessio Pascucci si deve confrontare, ma dovrà farlo alla luce del sole e con programmi alla mano. Basta con la politica della raccomandazione e basta con i metodi della vecchia politica!”.

Più informazioni su