Seguici su

Cerca nel sito

Nomine Authority, il Tar conferma la legittimità della procedura seguita dal Comune

L'ex Sindaco Moscherini condannato al pagamento, nei confronti del Comune, di 500 euro

Più informazioni su

Il Faro on line – Porta la data del 31 luglio scorso l’ordinanza con il quale la Sezione Seconda Bis del Tar del Lazio ha respinto la richiesta di sospensiva avanzata dall’ex Sindaco Moscherini nell’ambito del ricorso proposto per l’annullamento delle candidature formulate dall’Amministrazione Comunale per il rinnovo della Presidenza dell’Autorita’ Portuale. Moscherini aveva infatti impugnato presso il Tribunale Amministrativo Regionale non solo l’avviso pubblico pubblicato dal Comune e finalizzato alla raccolta delle candidature, ma anche la successiva nota con la quale, a seguito del Consiglio Comunale del 19 marzo scorso, veniva trasmessa al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti la terna di nomi proposta dal Pincio.

Secondo il Tar non esiste infatti un “Pericolo di un pregiudizio grave ed irreparabile, in quanto, in primo luogo, risulta gravato un atto endoprocedimentale e non il conclusivo decreto ministeriale”, mentre sussistono “Ad un primo esame, limiti di sindacabilità”.
L’ex Sindaco è stato condannato al pagamento nei confronti del Comune delle spese relative alla fase di lite, quantificate in 500 euro.

Più informazioni su