Seguici su

Cerca nel sito

Serata di libri e letture sotto le stelle e immersi nel verde

"Tre racconti nel parco" con Massimo Gramellini ed Elisa Galletta 

Più informazioni su

Il Faro on line – Venerdì prossimo alle 21.00, ospiti de Il parco e la commedia, fortunata rassegna culturale promossa dalla ProLoco Sabaudia sotto la direzione artistica di Umberto Cappadocia, saranno Massimo Gramellini ed Elisa Galletta. Il vicedirettore del giornale La Stampa e la moglie, gia’ doppiatrice e adattatrice di testi per il cinema e la tv, condurranno il pubblico in un viaggio fatto di pensieri e parole… d’amore.

Gramellini si metterà a nudo attraverso le sue fatiche letterarie: L’ultima riga delle favole, Fai bei sogni, Avrò cura di te, edite da Longanesi. Tre racconti nel Parco, questo il titolo della serata, è un’occasione unica per conoscere da vicino il giornalista scrittore che, stregato da Sabaudia, dalla stessa è chiamato a tornare, come molti altri autori prima di lui.

“È la prima volta che presento tutti e tre i libri insieme – dichiara il giornalista -, questa serata è nata per Sabaudia, è una novità assoluta. Si tratta di romanzi che parlano d’amore, anche se in modo diverso. Accanto al mio monologo, ci sarà la lettura di un brano per ogni libro, a cura di Elisa”. 

L’ultima riga delle favole è stato pubblicato nel 2010, il protagonista è Tomàs, una persona come tante che, come tante, crede poco in se stesso, subisce la vita ed è convinto di non possedere gli strumenti per cambiarla. Ma una sera si ritrova proiettato in un luogo sconosciuto che riaccende in lui quella scintilla di curiosità che langue in ogni essere umano. Incomincia così un viaggio simbolico che, attraverso una serie di incontri e di prove avventurose, lo condurrà alla scoperta del proprio talento e alla realizzazione dell’amore.

Fai bei sogni, edito nel 2012, è un romanzo autobiografico, nel quale l’autore racconta il proprio percorso interiore per superare il dolore e il senso di abbandono dovuti alla morte della madre, sopraggiunta quando lui aveva nove anni. Avrò cura di te, pubblicato l’anno scorso e scritto a quattro mani con Chiara Gamberale, racconta di una donna, dal passato complicato, che dialoga con il suo angelo. Facile riconoscere i temi cari all’autore: il senso del dolore, la ricerca della felicità, dell’equilibrio interiore e poi l’amore, sentimento misterioso e sfuggente, dolce e amaro, in una sola parola, sconvolgente. L’appuntamento è per venerdì alle ore 21.00 presso la cavea del Parco Nazionale del Circeo. 

Più informazioni su