Seguici su

Cerca nel sito

I giovani del Pd prendono le distanze dai consiglieri comunali

Circolo Pd Nello D'Amario: "Non ci riconosciamo nelle affermazioni del consigliere Rossi"

Più informazioni su

Il Faro on line – I giovani del Pd di Ardea prendono le distanze dai comportamenti dei consiglieri comunali che in tre anni come scrive nel comunicato Enrico Cacciotti, hanno avuto degli atteggiamenti permessivi nei confronti dell’amministrazione Di Fiori, una complicita’ che ha permesso loro di aumentare le tasse, facendogli approvare un bilancio che mai avrebbero potuto approvare mettendo così fine ad una amministrazione disastrosa per il popolo rutulo, del resto i giovani del Pd, che prendono le distanze da certi comportamenti di sudditanza e di favoreggiamento nella cattiva amministrazione tanto da bloccare con una denuncia quella che ritengono essere una finta delibera per l’alienazione dei terreni della Banditella Alta.

Del resto nessuna iniziativa urbanistica proposta dalla maggioranza è andata a segno, è fallito il programma di lottizzazione Puccini, della Uno Light, non si sa come finirà la proposta dell’Hera luce, ma soprattutto è tutto fermo da quando non è più assessore Romolo De Paolis il problema per la risoluzione dell’uso civico demaniale dei 706 ettari delle Salzare, un problema che sta portando in questi giorni la squadra commercio del Magg. Luciano De Paolis della municipale a notificare le chiusure di alcune attività.

Ormai il paese è allo sbando, operai che lavorano per concessionarie comunali hanno ritardi nel percepire stipendi e quattordicesime, Ma soprattutto come ieri sera salta l’apertura del consiglio comunale per mancanza dei consiglieri di maggioranza che non trovano ancora una quadra, cosa che ha disturbato e non poco i rappresentanti della società  International Pool Production di istituire Happy Park, che volevano investire oltre dieci milioni di euro per realizzare un parco divertimenti nella zona di Marina di Ardea.

La mancata realizzazione non porterà soldi, ovviamente alle casse comunali. Per quanto accade che i giovani del Pd, preoccupati scrivono: “Il Partito Democratico di Ardea in maniera chiara e decisa prende le distanze dal consigliere comunale Giancarlo Rossi, il quale ha permesso con il suo voto di istituire una nuova tassa che graverà sui cittadini e sulle imprese del nostro comune, e ha consentito alla maggioranza di chiudere un bilancio previsionale che svuota definitivamente le tasche dei nostri concittadini.

Tuttavia rispediamo al mittente le polemiche di questi giorni, in quanto il gesto di Rossi è esclusivamente personale e contrario all’indicazione del Pd, che ricordiamo in collaborazione con il consigliere Fanco ha bloccato la delibera finta sulla Banditella che ha posto fine ad una truffa ai danni dei cittadini. Abbiamo notizie certe che il dott. Alabardi ha iniziato a restituire i soldi delle perizie finte. Pertanto il Partito Democratico è alternativo a Di Fiori nei fatti, e se gli atteggiamenti dei singoli consiglieri di opposizione continuano ad essere quelli visti in questi tre anni prenderemo i dovuti provvedimenti, fino a non ricandidare nelle nostre liste nessuno degli attuali consiglieri comunali. Circolo Pd Nello D’Amario”. 

Luigi Centore

Più informazioni su