Seguici su

Cerca nel sito

Servizio di refezione scolastica: Aggiudicata la gara alla All Foods di Terni 

L'Assessore Nolfi: "Si chiude un periodo negativo per il servizio e se ne apre un altro rispetto al quale non consentiremo disservizi" 

Più informazioni su

Il Faro on line – “Con l’aggiudicazione del servizio di refezione scolastica ci gettiamo alle spalle un periodo negativo caratterizzato da disservizi, esposti e pronunciamenti dell’Anticorruzione; sono certa che, con la collaborazione di tutti, da oggi si apre un nuovo percorso con al centro la qualità dei pasti che verranno serviti ai nostri bambini nei plessi scolastici del territorio. Rispetto a questo, lo dico subito, non consentiremo disservizi e l’ufficio mense dell’Ente sarà dotato di tutti gli strumenti per far rispettare il capitolato sin dal primo giorno nel quale andrà in vigore il tempo pieno”- Lo dichiara l’Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione del Comune di Anzio, Laura Nolfi, in riferimento all’aggiudicazione alla ditta All Foods del servizio di refezione scolastica.

Si tratta di una gara ponte, alla quale hanno partecipato le ditte del precedente bando rispetto al quale l’Anac era intervenuta formalmente ritenendo illegittima la procedura adottata, che consentirà al Comune di avere tutto il tempo necessario per procedere con il bando per l’affidamento triennale del delicato servizio.
“Sono stati mesi difficili – prosegue l’Assessore Nolfi – dai quali siamo venuti fuori in maniera egregia, ripristinando la legittimità degli atti e difendendoci brillantemente in tutte le sedi. Per questo desidero ringraziare il Segretario Generale Avv. Savarino, il Responsabile della Pubblica Istruzione, dott. Droghini e soprattutto l’Avv. Piergiuseppe Venturella, esperto di appalti pubblici di caratura nazionale, che ci ha difeso con successo al TaR e che ha collaborato con gli uffici nella definizione di tutte le procedure per consentire al Comune di aggiudicare il servizio prima di Ferragosto e quindi ampiamente nei tempi per organizzare, quanto necessario, in vista dell’inizio del nuovo anno scolastico”. 

Più informazioni su