Seguici su

Cerca nel sito

Giornata della sicurezza in mare: esercitazione di soccorso coordinata dalla Guardia Costiera

Il Sindaco: "Grazie a tutti e orgoglioso di ognuno di voi"

Più informazioni su

Il Faro on line – Si e’ tenuto presso lo stabilimento balneare Tutti al Mare di Montalto di Castro, un evento volto a promuovere la cultura della sicurezza in mare e della prevenzione, una giornata organizzata in vista del Ferragosto e rientrante nell’ambito delle iniziative promosse per i 150 anni dalla fondazione del Corpo delle Capitanerie di Porto. Alla manifestazione, coordinata dalla Direzione Marittima del Lazio e promossa dall’Amministrazione Comunale di Montalto di Castro, con il decisivo sostegno di Federbalneari Litorale Nord, erano presenti, oltre ai mezzi e al personale della Guardia Costiera, anche il Nucleo Soccorso Acquatico dei Vigili del Fuoco di Viterbo, la Protezione Civile del Comune di Montalto di Castro, la Misericordia, la Federazione Italiana Nuoto  e le eccellenti unità cinofile della Scuola Italiana Cani di Salvataggio della Sezione Tirreno. 

Tutti impegnati in una complessa esercitazione di salvamento in mare, con la simulazione dello scuffiamento di un’unità da diporto con quattro persone a bordo e successivo recupero e soccorso dei naufraghi. Le forze messe in campo hanno operato in piena sinergia tra loro, e, tra gli applausi di una folla di diverse centinaia di persone tra bagnanti e curiosi, hanno dato dimostrazione dell’efficacia che una simile operazione congiunta ed il coordinamento tra i vari soggetti coinvolti possono avere durante uno scenario di soccorso.

Il tutto si è svolto alla presenza del Sindaco di Montalto di Castro Sergio Caci, che per l’occasione ha dichiarato: “Sono molto soddisfatto del risultato raggiunto quest’estate, frutto della sinergia tra tutte le forze dell’ordine ed associazioni coinvolte in questa azione e che ringrazio. Ringrazio, oltre loro, il vice-sindaco, delegato alla sicurezza, che con determinatezza ed impegno si è prodigato nel raggiungere questo obiettivo, credo quasi unico in Italia”.

Anche il Presidente di Federbalneari Litorale Nord, Marco Maurelli, ha voluto manifestare il proprio apprezzamento per l’attività svolta: “Esprimo la nostra piena soddisfazione per la collaborazione attivata con la Direzione Marittima del Lazio – ha dichiarato – d’intesa con tutti gli attori che si dedicano con professionalità da anni alla sicurezza dei bagnanti in spiaggia e ci dedicheremo sempre e con particolare dedizione a garantire la loro sicurezza”.

L’evento ha  avuto come prioritaria finalità quella di promuovere la cultura di una corretta e sicura fruizione della risorsa mare, secondo gli input Sicurezza e Legalità impartiti dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Delrio per l’operazione Mare Sicuro 2015, iniziata lo scorso 22 giugno e che terminerà il 13 settembre.In questi giorni, l’attività della Guardia Costiera a salvaguardia della vita umana in mare e a tutela dei bagnanti e diportisti che si riversano sul litorale laziale è inevitabilmente molto intensa, e nella giornata di ieri, ad esempio, sono stati effettuati, nell’area di giurisdizione della Direzione Marittima del Lazio, ben 5 soccorsi a natanti ed imbarcazioni da diporto in avaria, che hanno consentito di trarre in salvo 23 persone di cui 7 minorenni.

Infine, si segnala che il fine settimana di Ferragosto, ed in particolare la giornata di domenica, sarà interessato da perturbazioni a carattere temporalesco, con rovesci di notevole intensità, forti raffiche di vento e mare molto mosso.In virtù di tale peggioramento delle condizioni meteorologiche, si raccomanda di prestare massima attenzione a tutti coloro che intendono affacciarsi sul litorale laziale, e si ricorda che è assolutamente sconsigliato per tutti i bagnanti e diportisti avventurarsi imprudentemente in acqua con avverse condizioni meteomarine.Ricordiamo che in ogni situazione di pericolo e per richiedere assistenza, è sempre in funzione il numero blu per l’emergenza in mare, il 1530, chiamata gratuita che mette in contatto con la sala operativa della Capitaneria di porto più vicina.

Più informazioni su