Seguici su

Cerca nel sito

Usb: “L’unico interesse dell’Enac è l’aumento del numero di passeggeri”

Ciolella: "Si potrà  parlare di normalità quando il rispetto delle persone tornerà ad essere il primo valore di riferimento"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Le dichiarazioni rilasciate venerdi scorso dal presidente dell’Ente nazionale dell’aviazione civile (Enac), Vito Riggio, al termine del secondo sopralluogo compiuto allo scalo romano, secondo cui l’aeroporto di Fiumicino e’ tornato alla normalita’ e sembrerebbe non siano neanche avvenuti il rogo del 7 maggio scorso ne’ quello della pineta di Focene dimostrano ancora una volta che l’unico interesse salvaguardato in tutti questi mesi sia stato l’aumento del numero di passeggeri in transito sullo scalo” – afferma Susi Ciolella dell’ esecutivo provinciale confederale Usb.

“Il Presidente Riggio nelle sue dichiarazioni, non fa nessun accenno alle migliaia di persone che dal 7 maggio non solo hanno fatto da filtro con i loro polmoni ad un’ ambiente insalubre, ma hanno dimostrato  professionalità e competenza nel gestire una situazione del tutto anormale ” – rilancia Ciolella. 

“Non una parola – continua la sindacalista – sui segni che questa vicenda lascerà su tanti lavoratori e  nemmeno un ringraziamento a chi ha continuato a lavorare ininterrottamente nonostante la gravità della situazione. Tuttavia, Riggio è solerte nel ringraziare e onorare chi ha gestito tutta la vicenda,  compreso l’Enac. 
Non sorpende l’indifferenza con cui vengono trattati i lavoratori, infatti in tutti questi anni, di anormalità dentro questo aeroporto se ne sono viste tante, a partire dai continui tagli di salari e diritti fino alle migliaia di maestranze licenziate e abbandonate al proprio destino, su cui non c’è mai stato nessun intervento”

Conclude Ciolella: “Per noi non è normale considerare come unico principio il profitto, non è normale anteporlo alla tutela del lavoro e  della salute dei lavoratori.  Si potrà parlare di normalità quando in questo aeroporto- il più grande sito industriale del cento sud- il rispetto delle persone tornerà ad essere il primo valore di riferimento”

Più informazioni su