Seguici su

Cerca nel sito

Bilancio, Fanco: “Ho richiesto il dettaglio delle singole voci dei totali interventi”

Fanco: "Impossibile svolgere la verifica ed il controllo degli atti amministrativi e presentare emendamenti al Bilancio"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il Consigliere comunale di maggioranza, nonché Capogruppo della Lista Civica Libertà e Legalità con Eufemi per Ardea denuncia l’impossibilità a svolgere la verifica ed il controllo degli atti amministrativi e presentare emendamenti al Bilancio perche’ redatto senza specificare le singole voci dei totali interventi. Secondo quanto previsto dalla Legge 267/2000, Art 162 comma 7, gli Enti assicurano ai cittadini ed agli organismi di partecipazione, di cui all’articolo 8, la conoscenza dei contenuti significativi e caratteristici del Bilancio annuale e dei suoi allegati con le modalità previste dallo Statuto e dai Regolamenti” – lo dichiara il Consigliere comunale di maggioranza Luca fanco, Capogruppo della Lista Civica Libertà e Legalità con Eufemi per Ardea.

“È inoltre prerogativa del Consigliere comunale – continua il comunicato – presentare emendamenti, in occasione della discussione del Bilancio previsionale, nello spirito di migliorarne i servizi in risposta alle esigenze dei cittadini o investimenti giudicati prioritari o più convenienti per l’Ente. Emendare il Bilancio richiede la profonda conoscenza dello stesso e della relazione programmatica previsionale”.

“Purtroppo- afferma Fanco – il nostro Ente è terribilmente carente sotto l’aspetto di rendere fruibili al Consigliere la documentazione necessaria.Il documento programmatico previsionale presenta intere pagine completamente in bianco e, in mancanza di dati indispensabili come appunto quelli non forniti, è impossibile valutare, ad esempio, la necessità di costruire nuove aule o implementare determinati servizi”.

“Il Bilancio stesso – prosegue il Consigliere – è un documento oscuro; impossibile decifrarlo anche per gli addetti ai lavori a meno che non si tratti di coloro che lo hanno predisposto. A titolo di esempio, nella parte spesa, al titolo 1 riguardante le spese correnti, i vari interventi prevedono voci come prestazioni di servizi oppure oneri straordinari della gestione corrente.
Le suddette voci possono contenere i più svariati servizi o oneri di spesa di cui nulla è dato sapere al lettore, anche esperto del documento di Bilancio.È evidente come a questo punto sia realisticamente impossibile emendare il Bilancio per proporne modifiche e miglioramenti.L’omissione delle singoli voci nel Bilancio del Comune di Ardea appare evidente confrontando lo stesso con il  Comune di Aprilia. Qui di seguito ne riporto uno stralcio per agevolare la comprensione”.

“È evidente – prosegue Fanco – nel raffronto del  Bilancio tra il Comune di Ardea ed il Comune di Aprilia, che il Comune di Ardea omette di specificare le singoli voci che determinano il totale dell’intervento, mentre il Comune di Aprilia specifica singolarmente ogni singola voce con la relativa spesa. A tutt’oggi non è stata consegnata ai Consiglieri comunali la proposta approvata in Giunta per la determinazione dei Peg. I Peg sono approvati in via definitiva entro i venti giorni successivi all’approvazione del Bilancio e non può essere altrimenti visto che il Bilancio potrebbe, in fase di discussione essere emendato vanificando il lavoro di stesura iniziale. Paradossale è la situazione per la quale proprio la conoscenza dei Peg predisposti potrebbe essere fondamentale per la stesura degli emendamenti. È evidente che queste omissioni privano di fatto il sottoscritto Consigliere comunale di svolgere il proprio ruolo di verifica e controllo degli atti amministrativi del Comune di Ardea, nonché la possibilità di emendare il Bilancio come prevede la Legge”.

“Per i motivi di cui sopra – conclude Fando -, chiedo al Dirigente Area Finanziaria Cosimo Mazzone, di consegnarmi, con somma urgenza, una copia del Bilancio previsionale dove siano specificate le singole voci dei totali interventi. Al Sindaco ed al Segretario comunale di vigilare ed assicurarmi l’effettiva consegna richiesta nel punto 1. e di consegnarmi copia della proposta approvata in Giunta per la determinazione dei Peg. 
All’Autorità Giudiziaria e Contabile se sussistono ipotesi di reati penali e patrimoniali, nonché la verifica ed il controllo se tali omissioni sono state artatamente effettuate al fine di nascondere degli importi inesistenti, che se resi visibili, gli autori incorrerebbero nel reato di falso in Bilancio”.

Più informazioni su