Seguici su

Cerca nel sito

“Salviamo Ostia Antica”: “A Roma si continua ad ignorare questo Municipio”

Di Staso: "Settembre è alle porte, vento nuovo nel X Municipio?"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Indefinibile sapere se saraì un vento di bonaccia oppure un vento di bufera. La tendenza, visti gli ultimi accadimenti, non danno previsioni favorevoli. Un Marino e un Sabella, “badantati”!. Un Esposito che lascera’ l’Assessorato, ma, guarda caso, non il posto di senatore della Repubblica. La fluorescente Silvia Decina, da questa mattina, 31 agosto, ha attivato la sua segreteria per disdire tutti gli appuntamenti presi per settembre con i cittadini del X Municipio, visto il suo ritorno nella segreteria del “Marino Viaggiante”. 
Alla richiesta dei cittadini: “Ma ora a chi dobbiamo rivolgerci?” L’innocente risposta è stata: “Aspettate qualche giorno, e potrete rivolgervi ai nuovi “magnifici tre” (libera mia citazione) che si insedieranno a (breve?) nel X Municipio” – lo dichiara Gaetano Di Staso Associazione “Salviamo Ostia Antica”.

“Tutto potrebbe essere più o meno lecito e nella norma, – prosegue la nota – ma a Roma si continua ad ignorare questo Municipio, si continua ad ignorare che l’80% del territorio è una bomba pronta ad esplodere per il “Dissesto Idrogeologico” Che si continua a morire per i crateri e i cantieri abbandonati nelle strade del territorio. 
Roma se ne infischia dell’odissea che dovranno affrontare nuovamente  i pendolari della Rima-Lido. Roma se ne infischia che i suoi cittadini vivano nel rifiuti accatastati a tonnellate nelle strade. Roma se ne infischia, dei tesori storici e archeologici che sono incastonati nel territorio, reale fonte economica e culturale……se solo Roma Capitolina non pensasse alle sacre poltrone, agli scranni incorporati, e ai stipendi milionari, alla faccia anche, di chi non arriva alla fine del mese, muore di fame, non possiede una casa, alcuni costretti ha violare la legge per sfamare la famiglia, mentre manteniamo (arricchendo cooperative compiacenti) centinaia di migliaia di profughi”.

“Settembre caldo – conclude Di Staso -, e i prossimi mesi non saranno decisamente tranquilli viste le prospettive per questo nostro Municipio, ormai marchiato a vista con caratteri cubitali… X Municipio nido di vespe mafiose…, dove la gente onesta rifiuta questa etichetta, voluta da un potere che, in malafede, vivrà sentenziando: …te chiedi er perché? Perché io so io… e voi? Nun sete un C….!!!”

Più informazioni su