Seguici su

Cerca nel sito

Visioni Corte Film Festival: fervono i preparativi della 4^ edizione

Il Direttore Artistico Gisella Calabrese: "L'obiettivo è il riconoscimento internazionale"

Più informazioni su

Il Faro on line – Manca meno di un mese alla 4^ edizione di Visioni Corte Film Festival – Rassegna Internazionale del Cortometraggio Indipendente che si terra’ dal 6 al 10 Ottobre presso il Castello Baronale di Minturno (LT). Fervono i preparativi per una manifestazione che da quattro anni e’ ormai diventata un punto di riferimento internazionale per tutti gli amanti del cinema, per chi crea i film e per coloro che vanno a vederli, fondendo cultura e turismo attraverso la bellezza, la cultura e le tradizioni del Sud Pontino. Quest’anno, tra l’altro, la manifestazione di Minturno ha ottenuto due importanti riconoscimenti.

Il primo al VideoFestival di Imperia, vincendo il Silver Frame – Festival dei Festival, come miglior festival italiano di cortometraggi; il secondo, con il patrocinio del Padiglione Italia Expo Milano 2015 quale manifestazione ad alto valore culturale a livello nazionale. 
Con questa edizione l’Associazione Culturale Il Sogno di Ulisse, organizzatrice dell’evento, ha abbattuto l’ultima frontiera, arrivando ad avere quest’anno opere partecipanti da tutti i cinque continenti. Oltre 500 i cortometraggi provenienti da 40 nazioni visionati dalla commissione, a testimonianza della credibilità e della passione trasmessa agli amanti della Settima Arte. 

La programmazione prevede la proiezione di 53 film in concorso, provenienti da 17 Paesi del mondo su 40 Nazioni che hanno partecipato alle selezioni: Australia, Belgio, Cina, Finlandia, Francia, Germania, Iran, Italia, Kenya, Portogallo, Regno Unito, Russia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria, USA. Come sempre altissima qualità ed emozioni intense accompagneranno queste giornate di grande cinema internazionale.

Di alto profilo la Giuria Tecnica, che esaminerà le opere in concorso e assegnerà i premi, formata da Giorgio Mennoia, direttore del Centro Universitario Teatrale di Cassino (presidente di giuria); Roberto Donati, critico cinematografico; Antonio Lauritano, compositore, regista, autore e speaker Rai; Ferdinando Maddaloni, attore e scrittore; Alessandro Paesano, critico cinematografico.
Uno spazio speciale sarà ovviamente dedicato al cinema italiano, con la categoria CortoFiction Italia, tesa a dare risalto agli autori nostrani, ma anche tanto cinema internazionale e sezioni come animazione, documentari e videoclip.

Previsti tre eventi collaterali. In particolare, due matinée che si svolgeranno presso il Liceo Scientifico Leon Battista Alberti di Marina di Minturno: Visioni Sociali con la proiezione di tre opere fuori concorso a tema sociale con ospiti e interventi di comunità terapeutiche che hanno realizzato i cortometraggi; Visioni Pasoliniane, dedicato al quarantennale della morte di Pier Paolo Pasolini. Infine, come da tradizione, le Visioni Archeologiche che permetteranno a registi e attori, che verranno a Minturno in occasione del festival, di far conoscere l’affascinante area archeologica di Minturnae. Si chiude sabato sera, 10 ottobre, con il Gran Galà, con la proiezione e la premiazione dei corti vincitori nelle 5 categorie in gara e l’assegnazione di 5 premi speciali quali miglior regia, miglior sceneggiatura e migliori attore e attrice protagonista e quello del pubblico, assegnato da una giuria popolare.

“Come ormai molti di voi sapranno – dichiara il direttore artistico, Gisella Calabrese – Visioni Corte è un concorso cinematografico che dura cinque giorni, creato da amanti del cinema e indirizzato a tutti gli autori e i registi di cortometraggi indipendenti, che non hanno grandi mezzi economici o che, comunque, non lavorano per grandi case di distribuzione, ma senza venir mai meno all’altissima qualità. Fin dal primo anno – conclude Gisella Calabrese  è questo il punto cardine del nostro festival. Il nostro principale obiettivo è quello di diffondere il talento di tanti giovani e meno giovani che si appassionano al mondo cinematografico, abbracciando ambiti diversi, per consentire libertà di interpretazione e creatività degli autori emergenti. Noi ci mettiamo tutto l’impegno e il cuore, confidiamo nella curiosità e nella collaborazione di tutti per aiutarci a rendere Visioni Corte Film Festival un evento sempre più apprezzato e conosciuto a livello internazionale”.

Più informazioni su