Seguici su

Cerca nel sito

Continuano i furti e le forze dell’ordine restano sotto organico

Gli episodi di intromissioni in giardini e abitazioni sono sempre più frequenti

Più informazioni su

Il Faro on line – Ardea ancora un paese ove la sicurezza resta un optional specialmente durante le ore notturne. Ignoti in via Dora Baltea hanno forzato un cancello e sono entrati per razziare quanto avrebbero trovato in casa, purtroppo si sono accorti che all’interno dell’abitazione vi era un giovane coppia che dormiva, così hanno desistito di forzare la porta d’ingresso asportando soltanto alcuni oggetti dal giardino, oltre che rubare la canala di rame della tettoia che funge da ricovero di auto. Per asportare la se pur preziosa canala di circa sei metri di lunghezza dal peso totale di circa kilogrammi 10 per un  valore di mercato allo squaglio di euro tre al kilo, pari a circa trenta euro, hanno fatto un danno superiore a quanto asportato fraudolentemente.

Ancora una volta i cittadini di Ardea sono costretti a vivono nella paura e nell’incertezza aggravata dal fatto che il derubato all’indomani mattina nel recarsi a presentare la denuncia di furto presso il locale comando carabinieri, ha chiesto a questi se era possibile intensificare i controlli in considerazione di quanto accade.

Va ricordato come alcuni mesi fa proprio il comitato di quartiere della Nuova California organizzò una marcia di protesta per reclamare contro l’illegalità e  chiedere l’aumento di uomini e mezzi delle forze dell’ordine per garantire una maggiore sicurezza. Manifestazione alla quale partecipò l’intera popolazione della Frazione di Tor San Lorenzo. Purtroppo Ardea ha una popolazione di oltre cinquantamila abitanti di cui oltre un quinto sono stranieri in prevalenza rom, extracomunitari, sbandati vari  di varie etnie compresi quelli nostrani, che occupano manufatti abbandonati, una miscela che non certo fa si che di  Ardea si possa dire che è paese tranquillo.

Inoltre l’incuria e l’abbandono dei quartieri da parte dell’amministrazione che non riesce ad installare la luce pubblica, telecamere di sorveglianza fa si che si favorisce la delinquenza che va dallo spaccio alla prostituzione ed ai reati predatori. Basti pensare che sabato scorso due bulgari a bordo della loro auto lungo la via Severiana hanno tamponato l’auto che li precedeva facendo finire all’ospedale il conducente, questi stranieri invece di soccorrerli hanno abbandonato l’auto e si sono dileguati facendo perdere le loro tracce. Il problema di Ardea non sono soltanto le tante persone incontrollate che vivono in certe  zone ed in certe strutture terra di nessuno, va anche detto che l’organico dell’unica forza pubblica presente in zona è sotto organico di oltre il 50% e nessuno sembra curarsene.

Luigi Centore      

Più informazioni su