Seguici su

Cerca nel sito

Appuntamento con gli eventi culturali al Castello di Santa Severa

Un'occasione per conoscere i bambini bielorussi del progetto Mare Nostrum chiama … Chernobyl risponde.

Più informazioni su

Il Faro on line – Domenica 13 settembre appuntamento conclusivo al Castello di Santa Severa con i pomeriggi di lettura e musica organizzati dall’Ats Castello di Santa Severa, l’Associazione temporanea di scopo che vede riunite alcune tra le piu’ attive realta’ associative culturali e di volontariato: Tutela Ambiente e Territorio, Officina del Tirreno, Incontro & Territorio, Chiave di Violino e Scuolambiente. In programma tante iniziative, che vedono come sempre al centro dell’attenzione la musica. Ad aprire il pomeriggio, alle 17.30, la musica e la voce del Coro Bimbi Città di Civitavecchia.

Alle 18.00 ad esibirsi sarà il coro Green Voices di Bracciano, mentre alle 18.40 spazio al Coro Concorde di Roma. Alle 20.00 il protagonista sarà Matteo Miceli, nominato Velista dell’Anno 2015 e premiato dal Comune di Cerveteri anche durante l’ultima edizione dell’Etruria Eco Festival, che racconterà il progetto Roma Ocean World, che lo ha visto protagonista di una fantastica avventura: il giro del mondo in barca a vela completamente eco-sostenibile. Durante il pomeriggio, sarà possibile degustare i vini prodotti della Cantina Cento Corvi, partner dell’Ats Castello di Santa Severa con un piccolo buffet, offerto anche da Gruppo Carrefour Candeloro Ladispoli, Profumo Pane Cerveteri e Panificio Zi’Bruno Cerveteri.

“È stato un anno veramente straordinario per il Castello di Santa Severa – dichiarano i coordinatori della Ats Castello di Santa Severa – tutte le iniziative organizzate hanno riscosso sempre un grande pubblico e le visite guidate, organizzate dalla Lazio Service hanno destato interesse e curiosità in numero di visitatori sempre in crescendo. Ringraziamo tutti i volontari delle nostre Associazioni per il grande lavoro svolto in tutti questi mesi, la Regione Lazio per il sostegno dimostrato, e tutti gli sponsor del nostro territorio, che con generosità e disponibilità hanno fatto si che tutte le attività in programma si svolgessero nel migliore dei modi”.

“La serata di domenica – continua il comunicato – sarà anche l’occasione per conoscere i bimbi bielorussi del progetto Avo Ladispoli  Mare Nostrum chiama … Chernobyl risponde. Questi bambini dal 1° settembre sono ospiti del nostro territorio, per trascorrere un mese salutare, di svago e divertimento lungo le nostre coste”.

Proprio del progetto con i bambini bielorussi, il gruppo attivo del  Forum Giovani di Scuolambiente, dichiara: “E’ un’esperienza fantastica quella che stiamo vivendo in questi giorni insieme ai bambini bielorussi. Vengono da zone difficili del nostro continente ed hanno vissuto un’infanzia molto difficile, nati con la sfortuna di vivere in un posto così tremendamente vicino a quella che era la Centrale Nucleare di Chernobyl. Noi come Forum Giovani di Scuolambiente, siamo veramente felici ed emozionati di trascorrere questi giorni insieme a loro, e nel nostro piccolo, provare a farli divertire e trasmettergli un pò della nostra allegria”.

Più informazioni su