Seguici su

Cerca nel sito

Nomina Direttore Asl, M5S: “Non abbiamo alcun potere in questo percorso decisionale”

M5S: "L'amministrazione continuerà ad interagire con la massima collaborazione con la Asl RmF"

Più informazioni su

Il Faro on line – “In merito all’articolo del Messaggero, edizione Frosinone, del giorno 9 settembre, occorre fare alcune precisazioni. Innanzitutto e’ semplicemente falso che il sindaco Cozzolino si sia mosso in prima persona, fisicamente o per telefono, per sostenere la permanenza del dottor Quintavalle alla Asl RmF. Non sono queste le logiche del Movimento 5 Stelle che ha a cuore il funzionamento dei servizi e non la carriera lavorativa di singole persone. Detto cio, e’ opportuno ricordare anche i buoni risultati raggiunti dalla direzione del Dr Quintavalle (tra i tanti la battaglia per mantenere aperto il locale punto nascite), certamente non tali da porre la Asl “in cima alla classifica” come pubblicamente affermato da alcuni esponenti del Pd locale” – lo dichiara li M5S

“La chiusura del locale Centro Trasfusionale – prosegue la nota – la cronica sofferenza del Dipartimento Emergenza ed Accettazione, primariati non sempre all’altezza dell’incarico ma comunque lasciati senza alcuna correzione nei tanti anni di permanenza in città del Dr. Quintavalle fanno però da contraltare alle voci levatesi in sua difesa, in più di qualche caso evidentemente interessate al permanere dell’attuale governo aziendale”.

“L’amministrazione di Civitavecchia continuerà ad interagire con uno spirito di massima collaborazione con la Asl RmF, a prescindere dalla persona che sarà nominata al vertice. Con Quintavalle si è intrapreso un percorso di dialogo che ha avuto alcuni buoni risultati ma anche dei tentennamenti che ci auspichiamo non si ripetano in futuro”.

“Qualora – conclude il M5S – fosse nominata invece un’altra persona, e ricordiamo che non abbiamo alcun potere in questo percorso decisionale, ci porremo con lo stesso spirito di collaborazione fra enti tipico del M5S, nell’interesse dei servizi al cittadino e non della carriera politica dei singoli”.

Più informazioni su