Seguici su

Cerca nel sito

Nuovo mercato del pesce all’ex Canaga

Al via la gara d'appalto per l'affidamento dei lavori Comparto della pesca ed Economia del Mare

Più informazioni su

Il Faro on line – Il nuovo mercato del pesce all’ex Canaga e’ una realta’, l’Autorita’ Portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta infatti procedera’ ad espletare le procedure di gara previste dalla normativa vigente per l’affidamento dei relativi lavori. Conclusa la fase progettuale, dunque, via libera al bando per la realizzazione di un’opera fondamentale per Gaeta, citta’ dalla forte vocazione marittima, che nella pesca individua una della principali risorse della sua economia, da valorizzare e potenziare.

Dopo aver concordato, in una Conferenza dei Servizi ad hoc, con Capitaneria di Porto e Asl la delocalizzazione del mercato dei prodotti ittici, l’Autorità Portuale di Fiumicino, Civitavecchia e Gaeta, in stretta sinergia con l’Amministrazione Comunale, ha immediatamente avviato l’iter oggi in dirittura d’arrivo.”Dopo l’investimento di 33 milioni di euro per la realizzazione dei piazzali del nuovo porto commerciale di Gaeta, l’Autorità Portuale bandisce la gara per un’opera, il mercato del pesce, attesa non solo da chi opera nel settore ittico ma da tutta la cittadinanza gaetana” – ha commentato Pasqualino Monti, Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale di Civitavecchia Fiumicino e Gaeta

“Tale opera – prosegue Pasqualino Monti – si inserisce nel più ampio programma di riqualificazione del waterfront dell’area demaniale del porto di Gaeta ed è un ulteriore esempio  dei risultati del lavoro sinergico che abbiamo messo in campo con le amministrazioni del territorio. A breve partiranno i lavori di realizzazione di un mercato del pesce all’avanguardia, un’opera di cui si parla da tanti anni e che diventerà finalmente una realtà, garantendo  ad un settore come quello del pesce gli spazi adeguati allo svolgimento di una così importante attività commerciale”. “Le opere che stiamo realizzando nel porto di Gaeta – conclude il Commissario Monti –  in poco tempo daranno ulteriore slancio al sistema economico di Gaeta e di tutto il Lazio”.

 “Mettiamo la parola fine a 50 lunghi anni di attesa, durante i quali i cittadini di Gaeta hanno agognato un’azione incisiva da parte dei vari amministratori di turno perché si realizzasse un’adeguata struttura per il mercato del pesce, ottenendo in cambio solo false promesse e vuote parole – dihiara con grande soddisfazione il Primo Cittadino – La nostra città non ha mai avuto un sito appositamente ed esclusivamente dedicato alla compravendita del pesce fresco”.

“Un luogo attrezzato ad hoc, – prosegue il sindaco – idoneo sia dal punto di vista strutturale che funzionale allo svolgimento di questa importante attività commerciale, sino ad oggi relegata in un’area di passaggio pedonale. In soli tre anni, abbiamo recuperato il grave gap, ponendo in essere tutte le condizioni necessarie per l’avvio delle procedure burocratico amministrative relative alla costruzione del nuovo mercato del pesce, impegnandoci senza sosta anche per individuare ed ottenere le risorse finanziarie  necessarie”.

Ringraziamo l’Autorità Portuale di Fiumicino, Civitavecchia e Gaeta, – afferma il Sindaco – ed in primis il suo Commisario dr. Pasqualino Monti,  per l’apporto fondamentale dato alla realizzazione di questo sogno gaetano, assumendosi interamente l’onere della spesa”. Circa 600.000 euro l’importo complessivo che l’Autorità Portuale erogherà per la costruzione del nuovo mercato, nel quartiere Peschiera, sede storica della comunità dei pescatori di Gaeta, sul Lungomare Caboto lato mare, nella cosiddetta zona ex Canaga. In questa area verrà costruita una struttura coperta di nuova concezione e tecnologicamente avanzata, in grado di ospitare al meglio, in condizioni igienico sanitarie idonee e nella massima sicurezza, i commercianti negli appositi stalli di vendita, garantendo un ottimale svolgimento delle operazioni commerciali.

“Dalla nostra Amministrazione ancora una risposta concreta alla città, finalmente restituiamo agli operatori del settore la giusta dignità nello svolgimento del loro lavoro, realizzando un mercato del pesce moderno, sicuro e pienamente idoneo alla loro attività commerciale. Al contempo veniamo incontro alle istanze dei residenti per un quartiere più vivibile, rimaste sempre senza risposta – commenta il Sindaco Cosmo Mitrano – la nostra idea di Gaeta che cambia significa proprio questo: garantire  una migliore qualità della vita in tutta la città, dal centro alla periferia”.

Prosegue, dunque, in modo incisivo l’azione dell’esecutivo Mitrano a favore dell’Economia del Mare e del comparto della Pesca, in stretta collaborazione con i suoi delegati Pietro Salipante (Pesca) e Amerigo Rossetti (Economia del Mare). “Stiamo per tagliare un importante traguardo –  afferma nuovamente il Primo Cittadino –  una svolta storica nel comparto della pesca, frutto di un sinergico ed efficace lavoro di squadra che porterà altri risultati concreti, a pieno vantaggio del territorio e della collettività”.

“Da subito, con il competente e fattivo supporto dei collaboratori Salipante e Rossetti, la nostra Amministrazione ha affrontato le criticità del settore pesca, del Porto, mettendosi al lavoro sia per la pianificazione del mercato che per la elaborazione di nuove regole per la vendita dei prodotti ittici, per la predisposizione e l’entrata in vigore del Regolamento movimentazione sostanze polverulenti, sostenendo la riqualificazione e ridefinizione di un nuovo e più moderno profilo del nostro waterfront”.

“L’azione da noi promossa  afferma in conclusione il sindaco – a tutela dell’Economia del Mare, principale risorsa e volano del sistema economico produttivo  di Gaeta, si è sviluppata a 360°. Non è un caso che proprio la nostra città è sede del 1° Master nazionale in Politica ed Economia del Mare, a cura della LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali che per la prima volta presterà la sua opera di formazione extra moenia),  in collaborazione con la Fondazione Visentini. La Convenzione siglata per l’attivazione del Master nasce proprio dalla piena consapevolezza del valore fondamentale della risorsa marina e del suo waterfront nel processo di risveglio economico del nostro territorio e dell’intero comprensorio. Le grandi potenzialità del Mare vanno utilizzate al meglio con una programmazione efficace e competenze altamente qualificate. Continueremo in questa direzione con fatti concreti ed azioni incisive, lasciando ai nostri detrattori solo lo spazio per vacue parole”.

Più informazioni su