Seguici su

Cerca nel sito

Stelle Marine Ostia, giornata di esordio per i giovani e la prima squadra maschile

Primi rodaggi in amichevole per il settore maschile del basket del Pala Assobalneari

Più informazioni su

Il Faro on line – E’ cominciata la nuova stagione agonistica, per le Stelle Marine. La categoria maschile, sia del settore giovanile, che della prima squadra, e’ scesa sul parquet, per testare l’avanzamento della preparazione atletica e tecnica delle squadre. E’ accaduto al Pala Assobalneari di Ostia Lido. Di fronte ad un pubblico gremito e sin dal sabato pomeriggio, sia i piu’ piccoli, guidati da coach Roberto Paciucci, che la prima squadra invece, allenata da Roberto Pasquinelli, hanno incrociato i canestri contro i pari età dell’Usd Vis Nova Basket di Roma. I giocatori, della serie C2, hanno fatto il loro esordio stagionale, in serata.
 
È stata una gara combattuta, l’amichevole affrontata con la Vis Nova di Roma, di coach Ravaioli. Cinque periodi sudati e impegnativi, sono stati quelli disegnati in campo, tra i quali, solo l’ultimo è stato, per i ragazzi di Pasquinelli, conquistato con due punti di scarto, allo scadere. Tuttavia, da parte del quintetto ostiense, c’è stato grande impegno. Con soli 20 giorni di preparazione nelle gambe, ha dimostrato voglia di fare e desiderio di salire in alto, in questa nuova stagione che sta per cominciare.

In questo modo, il coach biancoverde ha raccontato dei suoi ragazzi, a margine della partita : “Questa sera c’è stato il debutto, della nuova prima squadra. Ci sono entusiasmo e voglia di fare bene, questo è l’importante. Si sono allenati abbastanza e sono sempre disponibili”. La cosa importante, per Pasquinelli, era iniziare questa nuova stagione di pallacanestro. E farlo anche, con alcuni nuovi inserimenti, di cui parla ai lettori de Il Faro on line : “Abbiamo mantenuto, sicuramente l’ossatura della scorsa stagione – racconta, facendo riferimento ai giocatori storici e poi aggiunge – abbiamo infatti compreso, che possiamo migliorare ancora. Sicuramente, con i nuovi innesti odierni di Roberto Pappalardo e Juri Porcaro, il margine si allarga”.

Il primo di essi, come Roberto spiega, ha girato molte squadre, tra cui l’Alfa Omega e la Stella Azzurra: “È un accentratore e di categoria superiore. Ha un grande talento”. Il secondo invece, detiene nel suo palmares, anche l’aver indossato la casacca della Virtus Roma in serie A1. E’ ancora Pasquinelli, a presentarlo : “È stato con la Virtus, durante l’anno dell’Eurolega. Era in panchina. Tuttavia, ha vissuto il contesto e si è allenato con i grandi. È un ragazzo serio”.
 
Certamente, grazie a questi due innesti, la prima squadra potrà esprimere il basket migliore, sino ad ora giocato. Insieme a loro, c’è anche la presenza di altri due giocatori preziosi: “Con noi si sta allenando Dario Lanfaloni. È venuto anche Lenny Bugunovich, da Villa Pamphili”. E’ un momento di preparazione e di studio, quello che sta affrontando la prima squadra maschile delle Stelle Marine. Lo scorso campionato terminato con la voglia di salire in serie C1, ha lasciato il desiderio di fare bene, in questo nuovo anno, in cui i ragazzi biancoverdi daranno il meglio: “Stiamo lavorando tantissimo, soprattutto per la parte atletica. Questa sera, sono andati bene”. E’ ugualmente soddisfatto coach Pasquinelli, anche se la gara d’esordio, è stata vinta dalla Vis Nova.
Continua a spiegare, Roberto: “Abbiamo disputato una gara contro una squadra che è di una categoria superiore e costruita per vincere. La cosa fondamentale era testare, ciò che abbiamo fatto in questi primi 20 giorni di preparazione. Abbiamo lavorato su 4 concetti tattici importanti e li abbiamo sviluppati benino. Adesso andiamo avanti”.
 
In programma, dovrebbero esserci due amichevoli, ancora da confermare e l’inizio sicuro del campionato 2015/2016, il prossimo 4 ottobre: “Dovremmo avere due amichevoli in settimana. Il campionato comincia il 4 ottobre a Bracciano – precisa il coach biancoverde, continuando – la prima partita, fuori casa. Stiamo lavorando bene per arrivare pronti”. Quando Il Faro chiede a Pasquinelli, che tipo di squadra sia, quella che le Stelle Marine affronteranno in apertura di torneo, lui risponde in questo modo: “E’ una squadra neo promossa, ha un paio di giocatori importanti. Grande è uno dei migliori marcatori. E’ cresciuta in questi due anni”.
E’ ben conosciuta la compagine del Bracciano Basket, come quest’ultima sa di quale forza siano fatte le Stelle: “L’anno prima, li abbiamo battuti e siamo saliti – racconta l’allenatore della prima squadra maschile – invece lo scorso anno, hanno vinto la serie D. E’ un campo caldo”. Giungere al massimo della forma, a questo incontro, è l’obiettivo primario: “Noi ci stiamo preparando bene. Con i nuovi innesti poi, potremo tener loro testa”.

Intanto, lo scopo dell’amichevole contro il Vis Nova di Roma, era quello di testare la condizione fisica e i primi accorgimenti tattici, studiati in lavagnetta: “L’importante è che il gruppo sia compatto e che ci sia impegno. Questa sera ho chiesto loro, solo di sviluppare quei 4 concetti tattici di difesa e di attacco, su cui abbiamo lavorato in questi  giorni di preparazione. Hanno lavorato molto fisicamente”.
Il contesto consueto della società lidense è sempre quello. Impegno, unione e familiarità. Soprattutto, negli impegni agonistici: “Fino ad ora, i ragazzi hanno lavorato con Salvatore De Martino e poi in palestra, stanno con me e Stefano Donato. Noi curiamo anche le categorie giovanili. Stiamo dando una linea unica”.
 
La cura nei confronti dei giovani, è sempre prima nella mente dei dirigenti e tecnici biancoverdi. In questo modo, anche le giornate sportive organizzate, come quella del 12 settembre, ha avuto la stessa impronta idealistica: “La cosa è stata bella. Mi è piaciuta molto – sottolinea coach Pasquinelli e aggiunge – l’atmosfera era assolutamente familiare. Ho visto i ragazzi del 2002 e del 2003, con i loro genitori. Questo è lo spirito che voglio io. Come ho detto loro, questa è casa vostra”. 

C’erano molte persone sugli spalti a tifare per le Stelle Marine e in vista di questo nuovo campionato, il settore maschile, partendo dai più piccoli, fino ad arrivare ai grandi della prima squadra, promette di dare battaglia e di dimostrare valore.
 
Foto : Francesco Currà 

Alessandra Giorgi

Più informazioni su