Seguici su

Cerca nel sito

La Destra: “Sul Bando Cup non accetteremo chiacchiere”

Santori: "Se Zingaretti viene a fare la passerella riceverà pomodori e uova marce"

Più informazioni su

Il Faro on line – “E’ convocato finalmente un consiglio regionale, dopo oltre 40 giorni di nascondino della timorosa maggioranza di centrosinistra, che dovrebbe discutere del bando sul Cup relativo alla prenotazione di tutti i servizi sanitari regionali. E’ bene che il presidente della Regione Lazio Zingaretti sappia che non accetteremo giri pindarici su un tema fondamentale come quello del lavoro e la tutela sociale di numerose famiglie. Se Zingaretti, o chi per lui, viene a raccontarci le solite chiacchiere senza portare soluzioni concrete riceverà pomodori e uova marce” – dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio membro della commissione Salute in merito alla convocazione del Consiglio Regionale di venerdì 18 settembre alle ore 10 che ha tra i punti all’ordine dei lavori le comunicazioni della giunta sulla gara Cup.

“Lo stato di agitazione dei lavoratori del Cup è doveroso alla luce dell’agguato che stanno subendo dalla giunta Zingaretti. Con il nuovo disastroso bando sul Cup, pensato al massimo ribasso e con la totale assenza delle clausole di salvaguardia, il centrosinistra in Regione Lazio, infatti, ha deciso di licenziare 400 lavoratori mettendo in ginocchio numerose famiglie e minando alla base un servizio nevralgico, indispensabile per gestire le prestazioni sanitarie ambulatoriali”.

“Sarà l’ultima occasione – conclude Santori – che il presidente Zingaretti avrà per rimediare altrimenti a partire dal 21 settembre partirà uno sciopero generale ad oltranza che ricadrà necessariamente sui cittadini che hanno bisogno di cure”.

Più informazioni su