Seguici su

Cerca nel sito

Axa: manutenzione strade ed illuminazione pubblica

La parola al Presidente del Consorzio Axa

Più informazioni su

Il Faro on line – “Pur senza ancora l’apporto di neppure un solo euro da parte del Comune (moroso dal 2011 ad oggi!), il Consorzio svolge incessantemente l’attività di manutenzione della rete stradale e di manutenzione e gestione dell’impianto di pubblica illuminazione che, com’è evidente, conseguono un interesse pubblico, in quanto destinati alle generalità e non ai soli consorziati sui quali, invece, allo stato, ne ricade interamente ed indebitamente l’onere. Peraltro, stanti le difficoltà in cui verserebbe il Comune, ad ora non sono prevedibili i tempi di esecuzione del decreto ingiuntivo, già ottenuto dal Consorzio, per il pagamento dei contributi ordinari dovuti per il periodo 2011-2015, e l’esecuzione dell’altro che è in corso di emissione per il pagamento del contributo obbligatorio di legge dovuto per lo stesso periodo” – spiega in una nota Donato Castellucci Presidente Consorzio Stradale Axa.

“Quanto ai lavori stradali in corso e di imminente ultimazione – sottolinea Castellucci – riguardano il rifacimento della pavimentazione di Via Eschilo nel tratto Piazza Degli Acilii, Via Anacreonte e il ripristino, in prosecuzione della stessa via, del tratto in Piazza Eschilo, all’altezza della fermata Atac, nonché della estremità di Via Posidippo, in corrispondenza dell’immissione sulla Via di Acilia.
Si proseguirà con la realizzazione degli oltre venti programmati attraversamenti pedonali rialzati dissuasori di velocità,  approvati dalla Polizia Municipale e muniti del parere dei congruità della Uot del Municipio X. Per gli stessi è stata predisposta la relativa gara di appalto che sarà espletata nel corso del corrente mese”.

“Di prossima attuazione – spiega il Presidente del Consorzio Axa – sarà anche il piano di revisione che modifica l’intera viabilità del comprensorio, secondo le prescrizioni contenute nella Determina Dirigenziale della Polizia Locale di Roma Capitale, X Gruppo Mare, prot. V0/621/2015 del 26 maggio 2015. In previsione della segnaletica verticale ed orizzontale occorrente per tale importante intervento, il Consorzio ha ritenuto di invocare l’applicazione delle vigenti disposizioni in materia di disciplina della circolazione stradale, secondo cui la segnaletica stradale sulle strade private aperte all’uso pubblico ‘è posta a cura del Comune ogni qualvolta su di essa venga effettuata una qualsiasi disciplina della circolazione avente carattere di generalità'”.

“Tale competenza è stata esplicitamente confermata – conclude Donato Castellucci -, su richiesta del Consorzio,  dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con parere del 6.8.2015 prot n.4009, il quale testualmente specifica che ‘sulle strade private aperte all’uso pubblico la collocazione  e l’apposizione della segnaletica riguardante la regolamentazione della circolazione stradale, compete ai Comuni, ai sensi dell’art.37 c.1, l.C del D.L.Lgs. 30 aprile 1992,n.285’.
Detto parere è stato rimesso dal Consorzio al Comune, ai diversi livelli di competenza, con richiesta di provvedere alla necessaria segnaletica occorrente, con avvertenza che in mancanza provvederà a proprie spese, con riserva di rivalsa in base alle richiamate disposizioni”.

Più informazioni su