Seguici su

Cerca nel sito

LatinAmbiente: convocata assemblea dei lavoratori

Ugl Igiene Ambientale: "Come sindacato non vogliamo entrare in merito al dibattito politico ma perseguiamo il bene della città e dei suoi cittadini"

Più informazioni su

Il Faro on line – Si terrà lunedì 21 settembre p.v. in Piazza del Popolo l’assemblea dei lavoratori della LatinAmbiente organizzata dalla Ugl Igiene Ambientale, Usb, e Filas. Le organizzazioni sindacali hanno organizzato tale assemblea per sensibilizzare le istituzioni vista la grave situazione che sta vivendo la società. “È da diverso tempo che attendiamo un incontro con il commissario per capire quale futuro attende i lavoratori, sia quelli con lavoro fisso ma anche i lavoratori in somministrazione che rappresentano il 10% della forza lavoro e che da diversi mesi attendono lo stipendio” – dichiara Anna Moretti segretario della Ugl Igiene Ambientale.

La stessa aggiunge: “Inizialmente avevamo apprezzato la scelta fatta dal commissario sulla proroga ma dopo quella scelta il buio completo, non serve una proroga se poi non viene presentato un piano industriale che traghetti la società e possa garantire stabilità ai lavoratori; conosciamo il passato e quello che la politica non è riuscita a fare… ora il commissario, che è la massima espressione del Comune scelto dal Governo deve agire… e palesare alle organizzazioni sindacali il percorso  da intraprendere.
Ricordiamo che Latina Ambiente S.p.a. svolge i seguenti servizi ambientali sul territorio del Comune di Latina: Servizi di Raccolta Rifiuti Urbani, pulizie degli uffici comunali e quindi anche delle scuole.

“Come sindacato non vogliamo entrare in merito al dibattito politico ma perseguiamo il bene della città e dei suoi cittadini; le nostre preoccupazioni sono e rimangono quelle della tutela del lavoro e dei lavoratori” – alle dichiarazioni del segretario Moretti fa eco anche il Componente della Segreteria Regionale Valiani Armando -: “Come Ugl abbiamo intrapreso vari azioni per cercare un confronto con chi è preposto ad amministrare la società, ma nessuna risposta, ora che dagli uffici comunali è trapelata la voce di una messa in liquidazione della società, tale situazione  non aiuta a calmare gli animi dei lavoratori tutti”.

“Con l’assemblea vogliamo sensibilizzare le istituzioni per evitare azioni di sciopero che metterebbero la città in ginocchio creando disagi di ordine pubblico e del decoro urbano – lo dichiara l’Rsu Ciro Pontone. 

Più informazioni su