Seguici su

Cerca nel sito

Presentazione del regolamento per la cura e valorizzazione dei beni comuni urbani

Il Sindaco: “Con questo regolamento abbiamo voluto definire i principi generali della collaborazione tra cittadini e Amministrazione''

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Consiglio comunale di Pomezia ha deliberato il 24 febbraio 2015 il regolamento per la cura e valorizzazione dei beni comuni urbani e la tutela e sostegno alle forme di cittadinanza attiva. Un regolamento che disciplina le forme di collaborazione dei cittadini con l’Amministrazione, gia’ molto numerose a Pomezia, per la cura e la valorizzazione dei beni comuni, tramite interventi intesi come concreta manifestazione della partecipazione alla vita della comunita’. Il regolamento verrà presentato alla cittadinanza, alle scuole, alle imprese e alle associazioni giovedì 1 ottobre 2015 alle ore 16.00 presso l’Aula Magna del Complesso Selva dei Pini

“La nostra è una Città ricca di spirito civico e di iniziativa – spiega il sindaco Fabio Fucci – con una vasta realtà di associazioni e gruppi che già lavorano per lo sviluppo culturale, la tutela ambientale e la crescita sociale della comunità. Con questo regolamento abbiamo voluto definire i principi generali della collaborazione tra cittadini e Amministrazione, fondata sulla fiducia reciproca, la trasparenza, la responsabilità e l’autonomia civica, valorizzando concretamente l’impegno dei nostri concittadini”. 

“In questi mesi – aggiunge la vice Sindaco Elisabetta Serra – gli Uffici comunali hanno lavorato per mettere a disposizione dell’Ente e della cittadinanza gli strumenti necessari a stipulare patti di collaborazione e attivare progetti concreti”.

Il regolamento prevede interventi, aperti a tutti, sugli spazi pubblici e sugli edifici (gestione condivisa, cura e manutenzione ordinaria); di innovazione sociale (attività e progetti a carattere culturale, ambientale, sportivo, turistico, economico e sociale); di promozione della creatività urbana (sperimentazione artistica e riqualificazione delle aree). 

Più informazioni su