Seguici su

Cerca nel sito

Piscina Comunale, Pd: “Quella mozione presentata quattro anni fa”

Cozzolino Pd: "Tutte le inefficienze che stanno uscendo fuori grazie al grande lavoro del Commissario Barbato, già segnalate dal Pd"

Più informazioni su

Il Faro on line – “I risultati disastrosi della piscina comunale e dei teatri sono dovuti ad una gestione sciatta e personalistica fatta da una ex maggioranza guidata solo da interessi personali. Siamo felici che il Commissario straordinario Barbato stia dando seguito al lavoro di segnalazione e denuncia fatto costantemente negli anni dal Partito Democratico. La maggioranza di centro destra, alle nostre mozioni e alle nostre proposte, si e’ sempre dimostrata sorda, senza alcuna voglia di migliorare le cose. Ora che a Latina c’e’ il Commissario straordinario, finalmente, si sta procedendo verso un lento e risolutivo ritorno alla normalità e alla legalità” – affermaì Alessandro Cozzolino, rappresentante del Partito Democratico, interviene sulla vicenda piscina comunale.

“In una mozione scritta dal Pd – prosegue Cozzolino – e presentata quattro anni fa facemmo emergere i ritardi nei pagamenti da parte della società che ha in gestione la piscina. In quell’occasione, vista l’importante cifra che sarebbe dovuta entrare nelle casse comunali, proponemmo di non rinnovare tutte le convenzioni con società e associazioni in ritardo con i pagamenti. Una mozione rimasta inascoltata dalla maggioranza. Finalmente il Commissario Barbato sta rimettendo ordine ad una situazione di caos, fatta di affidamenti ‘amichevoli’ e di continue proroghe scritte su misura per prolungare contratti e convenzioni”.

“L’errore  grave fatto emergere dal Pd – spiega l’esponente del partito – in consiglio comunale e nelle Commissioni è quello di aver dato in gestione trentennale la piscina coperta a privati che, come noto, nel recente passato sono venuti meno all’obbligo di pagare le utenze per decine di migliaia di euro. Nonostante questo e nonostante l’assenza di agibilità e certificato prevenzione incendi, nessuno ha mosso un dito per cambiare lo stato delle cose anzi, molto probabilmente, si è fatto finta di non sapere per poter andare avanti su una strada che faceva comodo a molti in maggioranza”.

“Piscina, Edilizia, Teatro, Stadio di calcio  – conclude Cozzolino – tutti i nodi stanno venendo al pettine. Di Giorgi ed i suoi consiglieri di centro destra non volevano assolutamente il Commissario. Eccone il motivo. Il Pd ha lottato e ottenuto il commissariamento affinché potessero emergere le numerose irregolarità denunciate più volte dai banchi dell’opposizione. Crediamo che questa azione esemplare del Commissario Barbato sia un’ottima base per poter garantire, al futuro sindaco di Latina, un punto di partenza chiaro per dare alla città un nuovo governo fatto di regole certe e che premi il merito e la qualità della gestione degli edifici pubblici”.

Più informazioni su