Seguici su

Cerca nel sito

Boys 90 Basket: un’annata da protagonisti

Biondini: "Siamo carichi al punto giusto, quest’anno puntiamo in alto"

Più informazioni su

Il Faro on line – Il palcoscenico della pallacanestro a Fiumicino è tirato a lucido e i Boys 90 Basket attendono solo di salire in scena. Da protagonisti ovviamente. Un’annata che si prospetta di grande rilevanza per la compagine di capitan Biondini e compagni, decisi più che mai a ritagliarsi un ruolo da primi attori. E le premesse ci sono tutte, a partire dal gradito ritorno in cabina di regia di Dario De Rocchis, già deus ex machina della promozione in serie D nella stagione 2013/2014. Ma le sorprese non finiscono qui. Si riparte infatti dal roster collaudato, con i pivot Biondini e Zarantonello, i play-maker Rossi, Latini e Palmigiano per finire poi con le ali e guardie Arisci, Oliva, Quaranta, Carloni e Casciani.

Ma il team biancoblu è più che mai proiettato in avanti e gli arrivi di Tomassi, Tomassoni e Di Giacomo lo stanno a confermare. Tutti atleti questi con anni di militanza in categorie superiori e con la voglia di dimostrare sul rettangolo gioco di cosa siano effettivamente capaci. Ci sarà poi spazio anche per i giovanissimi Vitale e Mazzaroppi (classe 1998) che si riveleranno senz’altro di aiuto alla causa, ovvero quella di garantirsi il lasciapassare per i Play Off per tentare di approdare in C2.
E non bisognerà aspettare ancora molto per il fischio d’inizio dell’arbitro, sabato 10 ottobre sul parquet casalingo di Viale Danubio, i ragazzi di De Rocchis attendono l’arrivo della Basket Tonino Iaia e da quì il sipario sul campionato 2015/2016 sarà finalmente aperto. 

“Non vediamo l’ora di cominciare e di scendere in campo  – ha commentato Daniele Biondini -. Ci stiamo allenando già da qualche tempo e il fatto di avere nella rosa giocatori così validi ed esperti darà sicuramente una marcia in più al nostro gioco. Siamo carichi al punto giusto, quest’anno puntiamo in alto e faremo il possibile per raggiungere il nostro obiettivo il prima possibile… “Aglaia Valente

Più informazioni su