Seguici su

Cerca nel sito

Servizi sociali, fondi dimezzati negli ultimi 4 anni

Ausili: ''Trovare chi non paga le tasse e reperire una parte delle risorse che servono''

Più informazioni su

Il Faro on line – Fondi per i servizi sociali piu’ che dimezzati negli ultimi quattro anni. Latina fanalino di coda nel Lazio, con soli 63 euro per abitante, contro i 116 della media italiana. Ausili “la riduzione dei servizi per le persone che ne hanno più bisogno genera rabbia sociale. “Le risorse assegnate al fondo nazionale per la spesa sociale sono passate da 1,6 miliardi di euro nel 2007 a 435,3 milioni nel 2010, per poi scendere a soli 43,7 milioni nel 2012 e infine recuperare in parte negli ultimi due anni fino ai 297,4 milioni del 2014. La riduzione è stata dell’81% nel periodo 2007-2014, gli anni della crisi. Anche il Fondo per la non autosufficienza è passato dai 400 milioni di euro del 2010 al totale annullamento nel 2012, per poi risalire a 350 milioni nell’ultimo anno” (dati Censis).

E anche in questo campo Latina è fanalino di coda nella graduatoria nazionale e regionale. La spesa sociale procapite per ogni cittadino italiano nel 2011 (dati Istat) è stata di 116 euro per ogni abitante (a Trento 282). Nel Lazio la media della spesa è stata di 153 euro per abitante. In provincia di Latina si sono spesi soli 63 euro per ogni abitante, meno che in ogni altra provincia della regione (a Roma 183 euro, tre volte più di Latina).

“Chiediamo ai Comuni di fare di più, di incrementare i servizi per le categorie più fragili, come gli anziani, i malati e le famiglie dove gli adulti hanno perso il lavoro. Sono cittadini che  non riescono più ad andare avanti. Per evitare che la rabbia sociale cresca ulteriormente – dice Tommaso Ausili , segretario reggente della Cisl della provincia di Latina –  invitiamo ancora i Comuni della provincia di Latina a sottoscrivere convenzioni con l’Agenzia delle Entrate per trovare chi non paga le tasse e reperire almeno una parte delle risorse che servono.”

Più informazioni su