Seguici su

Cerca nel sito

Alitalia Maintenant System

Anselmi: "Tutelare i lavoratori a rischio" 
Di Marco: "Il problema e cosa ne pensa il Governo di questo paese"

Più informazioni su

Il Faro on line – “L’attenzione dell’Amministrazione comunale di Fiumicino resterà alta sulla vicenda di Alitalia Maintenant System dove ci sono 240 persone che rischiano il proprio posto di lavoro. Sono andata al presidio all’aeroporto Leonardo da Vinci, insieme al sindaco Esterino Montino, al delegato al lavoro Piero Amati e al capogruppo di Sel Antonio Bonanni. Il sindaco è stato ricevuto da Giancarlo Schisano, direttore operazioni Alitalia, che ha espresso la disponibilità a verificare l’opportunità di mantenere la commessa dei motori davanti a proposte concrete da parte di aziende pronte a rilevare Ams.

Siamo in un momento cruciale e spero vivamente che vengano confermate le indiscrezioni che vi sia qualcuno che si sta facendo avanti. Alitalia Maintenant System è stata, negli anni, un’eccellenza e un esempio per tutti in questo settore, non solo a livello italiano ma mondiale. Qui si esprime una capacità tecnica, manuale e scientifica che va assolutamente tutelata. Il Comune, attraverso il sindaco Montino, ha scritto al presidente di Alitalia Montezemolo, al Ministro Guidi e al presidente della Regione Lazio Zingaretti. Continueremo a essere vicini ai lavoratori e a mettere in campo tutte le iniziative possibili per scongiurare che 240 persone, molte delle quali sono nostri concittadini, possano perdere il proprio posto” – lo afferma la vicesindaco del Comune di Fiumicino Anna Maria Anselmi- 

“Ci risiamo, ogni tanto parte una testa di cuoio e spara la sua sentenza: ‘si deve fare il raddoppio dell’aeroporto’. Oggi Riggio dell’Enac, domani ADR poi Benetton e così via .La colpa non è di queste persone che fanno il loro lavoro di mercanti in fiera, il problema e cosa ne pensa il Governo di questo paese, il Premier Renzi,  il Partito Democratico a livello nazionale. Cosa pensano i Ministri di questo Governo, sarebbe opportuno saperlo.Se il Governo su questa vicenda assumesse una posizione chiara si avrebbe un quadro delle forze in campo e si saprebbe con chi dobbiamo confrontarci.Nell’attesa SEL, a tutti i livelli, continuerà la sua battaglia accanto a chi si oppone all’inutile  raddoppio del Leonardo da Vinci e sostiene la necessità di individuare nella Regione Lazio un aeroporto dedicato ai voli Low Cost” – lo afferma Domenico Di Marco, coordinatore Sel Fiumicino.

Più informazioni su