Seguici su

Cerca nel sito

Approvato il Piano operativo di Pronto Intervento Locale

La Capitaneria di Porto si attiva contro gli inquinamenti marini da idrocarburi o da altre sostanze nocive

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il nuovo Piano, che sostituisce la precedente versione del 2003, ha dettagliatamente individuato e disciplinato le azioni da intraprendere, in caso di inquinamento del mare da idrocarburi e da altre sostanze nocive, sotto il coordinamento e la direzione del Capo del Compartimento marittimo di Gaeta, che ha la responsabilità di tutte le operazioni volte a prevenire e contenere ogni forma di inquinamento marino in ambito provinciale. Il Piano antinquinamento locale, approvato in attuazione della Legge nota come ‘Disposizioni per la difesa del mare’, prevede le procedure operative, aggiornate alla vigente normativa ambientale, da attuare al fine di fronteggiare tutti i casi di inquinamento che si verifichino in mare lungo i 200 chilometri del Compartimento marittimo di Gaeta e tutelare il circostante ambiente marino” – è quanto si legge nella nota della Capitaneria di Porto.

“All’applicazione del Piano di Pronto Intervento appena approvato – prosegue la nota – concorrono, sotto il coordinamento della Capitaneria di porto di Gaeta, tutte le altre Amministrazioni e soggetti locali che dispongono di personale e mezzi utilmente impiegabili e di supporto alle risorse della Capitaneria di porto di Gaeta. Esercitazioni antinquinamento saranno svolte allo scopo di perfezionare il coordinamento e la direzione delle attività operative nonché di elevare gli standard addestrativi degli equipaggi dei mezzi navali e terrestri per una risposta immediata in caso di emergenza ambientale in mare.”

Più informazioni su