Seguici su

Cerca nel sito

Fn: “A campo di mare ieri ha vinto Cerveteri, nessun merito a Pascucci” 

Barone: "A quanto pare il Sindaco ha cambiato idea e da convinto ambientalista quale era è diventato un cementista sfegatato" 

Più informazioni su

Il Faro on line – “Ritengo giusto fare chiarezza su quanto successo nella mattinata di ieri sulle spiagge di campo di mare, visto che i soliti furbetti, o meglio il solito furbetto alias Alessio Pascucci ha provato come al solito a prendersi dei meriti non suoi. Chi c’era lo sa, ma e’ giusto che chi non c’era sappia come sono andate realmente le cose. L’appuntamento era alle 8 di mattina, e tra le 8,30 e le 9 si sono radunate centinaia di cittadini per difendere la spiaggia di cerveteri, ma del sindaco Pascucci nemmeno l’ombra.
Arriva alle 9.40 insieme ad una volante dei carabinieri, non saluta nessuno e nessuno lo saluta (che sindaco amato dalla sua gente!) e parte verso la caserma dei carabinieri verso le 10.10 insieme agli avvocati delle due parti, in caserma c’è ad aspettarli l’ufficiale giudiziario del tribunale e il caro sindaco ha deciso che è meglio riunirsi a porte chiuse piuttosto che in mezzo ai cittadini come le volte scorse” – spiega Barone consigliere Fn.

“Con i carabinieri – prosegue il Consigliere – riusciamo a convenire di mandare anche un rappresentante dei cittadini ad ascoltare cosa si fosse detto, ma una volta arrivato in caserma viene lasciato fuori dal portone! Forse il Sindaco Pasucci non voleva che orecchie indiscrete sentissero ciò che aveva da dire? Dopo due ore di accese discussioni in caserma eccoli tornare, arrivano prima gli avvocati degli stabilimenti, poi ecco arrivare il sindaco insieme all’ostillia e ad uno schieramento di carabinieri che nemmeno per arrestare un boss mafioso!”
 
“A questo punto – spiega Barone –  il Sindaco va via, in sordina, mentre l’ufficiale giudiziario e gli operai dell’ostillia scortati e aiutati dai carabinieri cercavano di procedere al picchettamento, prontamente fermati dalla catena umana dei cittadini di cerveteri, tutti uniti, che per la terza volta hanno fermato l’ostillia sulla spiaggia di campo di mare. Il posto naturale di un sindaco ieri e nelle altre due giornate di manifestazioni in spiaggia era in prima linea davanti ai cittadini, perché un primo cittadino ha il dovere di difendere tutto ciò che è pubblico, ha il dovere di fare l’interesse della città e non dei palazzinari”.

“A quanto pare – conlcude il Consigliere di Fn – il sindaco Pascucci in questi tre anni di amministrazione ha cambiato idea e da convinto ambientalista quale era è diventato un cementista sfegatato e invece di schierarsi al fianco dei cittadini di cerveteri ha deciso che il suo posto ora è a braccetto con l’ostillia. Caro Alessio, ieri sulla spiaggia di campo di mare ha vinto Cerveteri ma non certo per merito tuo!”

Più informazioni su